sabato, 4 Febbraio 2023
spot_img
HomeletterareaChi ha incastrato Chico Forti?

Chi ha incastrato Chico Forti?

Il nuovo libro del magistrato palermitano Lorenzo Matassa

In una domanda irrisolta si racchiude il titolo del nuovo libro del magistrato Lorenzo Matassa “Chi ha incastrato Chico Forti?”. Un libro che pubblicato da Serradifalco Editore è disponibile da oggi, 21 gennaio, negli store on-line. Il caso giudiziario oggetto della narrazione è quello di Enrico “Chico” Forti, ex velista e produttore televisivo. Forti è stato condannato all’ergastolo negli Stati Uniti per l’omicidio del giovane Dale Pike. Una storia molto complicata che si dipana tra inganni di ogni tipo in una Miami che aveva già visto l’assassinio del celebrato stilista italiano Gianni Versace.

Lorenzo Matassa

“Il processo che determinerà la condanna a vita del Forti sembra avere aspetti assai controversi – spiega Lorenzo Matassa – e su questo scenario sono molte le critiche condivise da larga parte del mondo giornalistico, televisivo e politico elevatesi maggiormente negli ultimi tempi. Le azioni volte al rimpatrio di Forti, poste in essere dai governi succedutisi in questi ultimi anni, non hanno trovato alcun risultato. Nel dicembre 2020 il Ministro degli Esteri Di Maio annunciò, con grande eco di stampa, l’imminente ritorno in patria di Chico. A questo annuncio è seguito solo un silenzio imbarazzato durato fino ad oggi”.

Anche di questa singolare situazione racconta il libro del giudice Matassa analizzando il perché gli USA abbiano opposto un inspiegabile diniego all’applicazione della Convenzione di Strasburgo sull’estradizione.

“Il racconto nasce dal casuale incontro tra me e Forti – sottolinea l’autore – nel pomeriggio del 19 luglio 1992, giorno della strage contro Paolo Borsellino e la sua scorta, al largo del mare di Mondello”. 

Il destino farà incontrare nuovamente i due uomini a Miami, ma stavolta il Forti si troverà schiacciato dal peso di un’accusa da sedia elettrica. Il libro che prova a fare ragione di quel destino e dell’idea di Giustizia che – da una parte e l’altra dell’oceano – si afferma non senza difficoltà.

CORRELATI

Ultimi inseriti