sabato, 3 Dicembre 2022
spot_img
HomeevidenzaArriva la quarta sconfitta del Palermo FC su sette partite

Arriva la quarta sconfitta del Palermo FC su sette partite

Si conclude con la vittoria del SudTirol per 1 a 0 sul Palermo la partita odierna giocata al Barbera.

Sconfitta amara, si può affermare con certezza assoluta che questa partita l’abbiamo regalata. Il gol è stato realizzato al 20° del primo tempo da Rappael Odogwu (il migliore dei suoi) che ha sfruttato un rinvio sbilenco di Pigliacelli, insomma, una papera del nostro portiere.

Loro, i bianco rossi, sono stati bravi a contenere i rosanero che oggi hanno giocato all’arrembaggio senza creare azioni pericolose sottorete avversaria, fatto salvo che al 79° Segre va in rete ma la sua posizione era di fuori gioco. Ci provano prima Elia al 35° e poi Brunori al 42° ma la palla in entrambi i casi va alta sopra la traversa.

Nel secondo tempo ci prova prima Soleri al 53° ma coglie in pieno la traversa e la palla schizza via senza entrare in rete. L’ultima occasione i rosanero l’hanno avuta al 93° prima con Vido ma il portiere bianco-rosso Poluzzi para. Sulla respinta ci prova Di Mariano che coglie il palo interno, niente di fatto.

Atra nota: al 46° il direttore di gara, Paterna di Teramo, concede il rigore per quello che sembra in un primo momento atterramento in area di rigore di Elia, ma consultato il VAR, il rigore non viene concesso.

Peccato, ma io me ne ero accorto prima del VAR che il rigore non c’era, dalla tribuna si era visto benissimo, anche il mio collega seduto accanto aveva avuto la mia stessa impressione.

Nella conferenza stampa che ieri Eugenio Corini ha tenuto al Barbera aveva affermato che il ritiro di Manchester aveva ricaricato la squadra e che, tra i giocatori, si era creata una certa amalgama, ma sinceramente alla prova dei fatti io questa amalgama oggi in campo non l’ho vista, mi è sembrata la stessa solfa delle altre partite, con l’unica differenza che, in questa, la squadra si è proiettata diverse volte in attacco ma in maniera caotica.

Oggi, in tutti i reparti la squadra ha peccato, andare all’assalto in maniera confusa e senza tante idee non può produrre risultati positivi, la squadra ha bisogno di una registrazione che permetterebbe un migliore gioco che possa far si di iniziare a produrre risultati positivi.

Continuando su questa strada non abbiamo dove andare, lo affermo con tanto dispiacere. Sono andato via dallo stadio con l’amaro in bocca e a testa bassa.

Non si può perdere una partita in questo modo. I bolzanini non erano certamente una squadra irresistibile, ma sono stati bravi a contenere i palermitani in tutti i reparti, e sfruttando quella papera di Pigliacelli si sono portati a casa tre punti preziosi.

All’uscita dal campo i rosanero sono stati fischiati sonoramente dal pubblico con la sola eccezione degli irriducibili della curva nord che hanno incitato sempre i giocatori per tutta la partita e alla fine della stessa li hanno applauditi. Per me questo basta per meritarsi la foto di copertina.

A questo punto voglio fare un piccola raccomandazione a mister Corini: “Mister, non ci siamo, oggi i giocatori visti in campo non mi sono piaciuti, ci vuole una sveglia generale, un gioco più maschio. Brunori, che è sicuramente un giocatore di altra categoria, non può da solo reggere l’attacco, ci vogliono giocatori che lo favoriscono affinché lui possa andare in rete. Certamente non può essere solo lui ad andare sempre in rete, ci vogliono pure altri giocatori che vincano la loro timidezza sottorete e siano più determinati, non manca a te correre subito ai ripari. Buon lavoro Mister”.

Forza Palermo sempre e comunque, io ci credo.

Prossima partita: sabato prossimo, 8 ottobre, alle 14, in trasferta a Terni contro la Ternana.

N.B. La foto in copertina è mia.

CORRELATI

Ultimi inseriti