sabato, 20 Aprile 2024
spot_img
Home4zampeAnche il Rottweiler uccide

Anche il Rottweiler uccide

Tre Rottweiler uccidono un inerme sportivo in un parco

Palermo16 febbraio 2024

E’ di pochi giorni fa la tragica notizia della morte di un uomo mentre faceva
Jogging all’interno di un parco a Macchia Grande di Marziana vicino Roma.

La notizia che ha ulteriormente sconvolto l’opinione pubblica è il fatto che a uccidere Paolo Pasqu alini, questo il nome della vittima, siano stati 3 Rottweiler probabilmente scappati da una proprietà confinante col parco.
Non è minimamente immaginabile lo strazio subito da Pasqualini nell’avere 2 maschi e una femmina di quel tipo di cani addosso in quel momento desiderosi solo di fare male.

Anche le telecamere di ‘Pomeriggio Cinque’ hanno raccolto la testimonianza di un uomo che quel giorno era impegnato pure lui a fare Jogging nel parco e fortunatamente scampato all’aggressione: “Stavo facendo jogging a poche centinaia di metri dalla tragedia, improvvisamente sono sbucati i cani”.
Uno di essi si sarebbe avvicinato pericolosamente alla sua mano, dunque l’uomo le avrebbe sollevate entrambe per aria per poi indietreggiare. Fortunatamente sono arrivati i Carabinieri”.

Nel giorno della tragedia anche il Comune di Manziana ha diffuso il seguente comunicato attraverso la propria pagina Facebook:

“Una profonda tragedia colpisce la nostra cittadina.
Questa mattina alle 8.30, nei pressi del bosco Macchia Grande di Manziana, un uomo non ancora identificato, ha perso la vita a causa dell’aggressione di 3 cani.

Sul posto i Carabinieri, i Carabinieri Forestali, Polizia Locale del comune di Manziana, guardia parco, veterinari, accalappia cani, Guardie Eco zoofile e Protezione Civile, il Sindaco Alessio Telloni, il Vice Sindaco Remo Fiorucci e il presidente dell’Università Agraria Manziana Alessandro Carucci.

Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che l’uomo, mentre faceva jogging nel bosco, sia stato aggredito dai 3 cani, presumibilmente scappati da una proprietà privata poco lontana dal luogo dell’accaduto. Gli animali sono stati catturati e messi in sicurezza dalle autorità competenti.

In attesa dell’identificazione dell’uomo, l’Amministrazione Comunale di Manziana si unisce alla costernazione per l’accaduto, insieme alla cittadinanza tutta”.

Un guardia parco intervistato da fanpage.it ha raccontato di una terribile scena che si è trovato davanti quando domenica scorsa è arrivato nel bosco di Manziana per catturare i tre Rottweiler.

Indubbiamente tutto questo non ha fatto altro che aprire l’interminabile discorso che si fa su questi tipi di cani; ovvero se sono i cani che non vanno, se sono i proprietari e perché no anche il mancato controllo di “chi dovrebbe sapere e non fa nulla per intervenire”.

Sui social viene rimarcata la pericolosità di alcune razze canine, ma ciò che non convince anche gli esperti non è tanto “il cane” cioè il Rottweiler in sé , ma è stato il suo comportamento.

Infatti l’aggressione è avvenuta fuori dalla loro “proprietà”, fuori dal terreno dato in loro custodia, quindi come mai si è scatenata questa violenza nel parco? Non è che i cani erano soliti a scorrazzare nel parco all’insaputa del proprietario e quindi per loro il parco era loro territorio? Certo il fatto di essere in tre ha fatto si che ognuno si facesse forte dell’altro e quindi non si sarebbero mai fermati tranne un fatto irrompente nella mischia, come un botto o un suono, oppure un ordine impartito dai proprietari, ma sempre se i cani sono abituati a obbedire.

La cosa ancora più strana in questa vicenda è che gli autori dell’omicidio siano dei cani che a detta degli esperti “sono dei cani Molossoidi che discendono da stirpe socievole e pacifica e per natura amano i bambini e sono affettuosi e obbedienti addestrabili e amanti del lavoro, il loro comportamento è sicuro”.

Però il Rottweiler è un cane da guardia, quindi con gli estranei è un’arma da saper custodire senza se e senza ma.

CORRELATI

Ultimi inseriti