domenica, 14 Aprile 2024
spot_img
HomesocialeAlmaviva. Rinviato l'incontro di domani al 18 ottobre

Almaviva. Rinviato l’incontro di domani al 18 ottobre

Mancano pochi giorni al 24 ottobre, data prevista per il trasferimento dei 154 dipendenti Almaviva dalla sede di Palermo a quella calabrese di Rende, e ogni ritardo nelle trattative per bloccare i trasferimenti allontana sempre più le speranze dei lavoratori. Dopo la decisione presa ieri dalla vice ministra Teresa Bellanova di convocare per domani le rappresentanze sindacali Almaviva, l’Enel ed Exprivia, la società di Molfetta che si è aggiudicata la commessa Enel, poche ore fa è arrivata ai sindacati la richiesta di rinvio, per indisponibilità della società pugliese, al 18 ottobre alle ore 16 sempre al Mise.

Ricordiamo che ci sono oltre 2511 lavoratori del colosso dei call center Almaviva Contact, in forza alle sedi di Roma e Napoli, che rischiano il licenziamento.

Per Giovanni Gorgone, Rsu Fistel Cisl Palermo e Trapani: “Ogni ritardo nelle trattative va solo a discapito dei lavoratori ed è quindi necessario, in tempi brevi, dare risposte ai dipendenti per restituire loro un po’ di serenità. E’ impensabile che un lavoratore con circa 600 euro mensili possa affrontare un trasferimento in un’altra città, lontano dalla famiglia e senza alcuna sicurezza per il futuro”.

 

CORRELATI

Ultimi inseriti