domenica, 24 Ottobre 2021
spot_img
HomeSiciliaAl via il Salina Jazz Festival, dal 24 al 26 settembre a...

Al via il Salina Jazz Festival, dal 24 al 26 settembre a Palazzo Marchetti

Ai nastri di partenza il “Salina Jazz Festival”, il festival dedicato alla musica dell’improvvisazione che, grazie ai successi degli scorsi anni, è giunto alla sua quinta edizione. In scena da sabato 24 sino a domenica 26 settembre, per una tre giorni piena di note in jazz nella splendida isola di Salina. Il Festival che animerà l’isola dipingendola con il sound di tre gruppi diversi, con doppio set alle ore 19.00 e 21.30, e con la speciale partecipazione dell’artista internazionale Antonio Forcione. 

L’affermazione del successo di Forcione è storia di talento, passione e d’una spasmodica ferocia nel riuscire con determinazione a cavar fuori dalla chitarra ogni suono o emozione possibile. Il risultato? Un mix di abbagliante virtuosismo, ritmi impetuosi, e un’ardente ambizione spirituale accoppiata ad un pizzico di umorismo innato. I suoi 17 album e i numerosi riconoscimenti, per non parlare di tutti i suoi concerti di beneficenza, lo hanno reso un artista molto amato.

Il Salina Jazz Festival che nasce dalla collaborazione più che ventennale tra Clara Rametta, sindaco di Malfa e fondatrice dell’Associazione Didime 90 e Giuseppe Urso, che ne firma la direzione artistica, vede anche la firma dell’organizzazione generale di Fabio Lannino. Grandi novità per questa edizione con un doppio appuntamento giornaliero, uno alle ore 19.00 ed a seguire alle ore 21.30 l’altro, per avvolgere in musica le serate isolane a Palazzo Marchetti, sede storica di attività culturali e concertistiche.

Altra peculiarità della manifestazione sono i concerti inseriti nel programma durante le albe con i Maestri Urso, Lannino e Rizzo. Alle ore 6.00 del mattino, i turisti, i curiosi e i jazzofili potranno gustarsi le bellezze del giorno che arrivano accarezzati dalle note in jazz. Ciò a dimostrazione che la musica ha un linguaggio universale che potrà armonizzarsi con le onde del mare già all’aurora, valorizzandone le unicità isolane in un contesto naturale di colori e suoni. Sull’iniziativa interviene il direttore artistico Giuseppe Urso che dichiara la propria soddisfazione nel realizzare per il quinto anno consecutivo il Festival a Salina nonostante le difficoltà sopravvenute a causa della pandemia: “essere riusciti ad organizzare il Salina Jazz Festival anche quest’anno dimostra quanto sia importante la musica in questo particolare momento storico. Una rinascita quale volano culturale ed artistico, un mezzo universale senza confini e senza limiti ed il jazz ne è una dimostrazione autorevole grazie soprattutto alla improvvisazione che ne determina la caratteristica principe. Quest’anno più di ogni altro essere nuovamente a Salina in versione live ci permettere di affermare il valore altissimo culturale della musica grazie anche alla volontà di Clara”.

IL PROGRAMMA

Sul palco della kermesse jazzistica per il battesimo dell’edizione 2021, venerdì 24 settembre, saranno protagonisti alle ore 19.00 Pamela Barone & Sergio Munafò Quartet, a seguire, alle ore 21.30, Giuseppe Urso in Trio per presentare il nuovo progetto musicale “Nake”, sabato 25 settembre, alle ore 19.00, è la volta di Alessandra Mirabella e Valerio Dainotti in duo, alle ore 21.30 Giuseppe Milici e Valerio Rizzo in “Love”, il 26 settembre alle ore 19.00 Valerio Dainotti in Trio, alle ore 21.30 l’artista internazionale Antonio Forcione. Le Albe in Musica vedono in scena ogni giorno alle ore 6.00 Valerio Rizzo, Fabio Lannino e Giuseppe Urso.

Venerdì 24 settembre | ore 19.00 e 21.30

Pamela Barone & Sergio Munafò Quartet (ore 19)

Gruppo protagonista del Jazz siciliano, il loro è un modo classico ed elegante di porgere i brani, derivato dall’ascolto dei grandi crooner, filtrato attraverso una sensibilità spiccatamente mediterranea. Talenti indubbi con una grande passione per i classici del jazz. Il progetto ripercorre le songs del jazz tra ballads, medium e bop tunes con sguardo attento anche alla bossanova al pop ed alla melodia italiana, il tutto rivisitato con arrangiamenti di Sergio Munafò scritti proprio per la bellissima voce di Pamela Barone. A completare il gruppo Enzo Zerilli alla batteria e Fulvio Buttafusco contrabbasso

Giuseppe Urso in Trio per presentare il nuovo progetto musicale “Nake” (ore 21.30)

La ricerca del suono, di spazi inediti e di melodie filtrate da una sensibilità contemporanea: è la musica del Maestro Giuseppe Urso in Trio. Sul palcoscenico, al piano Valerio Rizzo, contrabbasso e basso elettrico Stefano India, batteria Giuseppe Urso. In programma il nuovo progetto musicale Nake dello stesso Urso, docente di batteria e percussioni del Dipartimento Jazz del Conservatorio palermitano. Il Trio, fondato nel 2017, ha all’attivo due lavori importanti per la prestigiosa etichetta giapponese Da Vinci Publishing, “Shapes” del 2018 e “Nake” uscito a fine 2020. Nella sua musica si nota un’attenzione generale alle varie forme del Jazz, all’inter-play, alle diverse culture musicali, partendo dai principi della tradizione proiettata in avanti come sonorità. In condivisione con Giuseppe Urso, Valerio Rizzo e Stefano India hanno contribuito fortemente alla creazione del sound dell’organico con la loro creatività, attraverso le composizioni originali del Maestro Urso e di qualche rilettura personale di diversi materiali sonori.

***

Il programma continua sabato 25 settembre alle ore 19.00 è la volta di Alessandra Mirabella e Valerio Dainotti in duo, alle ore 21.30 Giuseppe Milici e Valerio Rizzo in “Love”, il 26 settembre alle ore 19.00 Valerio Dainotti in Trio, alle ore 21.30 l’artista internazionale Antonio Forcione. Le Albe in Musica vedono in scena ogni giorno alle ore 6.00 Valerio Rizzo, Fabio Lannino e Giuseppe Urso.

 

CORRELATI

Ultimi inseriti