Al Teatro Lelio di Palermo, premio letterario internazionale “Pietro Mignosi”

Palermo – Sono stati assegnati, all’interno di una prestigiosa cerimonia al teatro Lelio di Palermo, i premi relativi alle varie sezioni letterarie, giornalistiche e alla carriera che da un decennio tracciano paletti ben definiti nell’ambito del movimento culturale contemporaneo. Un premio che funge anche da faro e da guida per gli autori emergenti, che si muovono nell’immenso mare dell’editoria moderna.

12399814_10206999019445167_1068748884_o Il premio letterario internazionale “Pietro Mignosi”, giunto alla sua decima edizione, annovera, infatti, sia tra i fondatori che all’interno delle giurie esponenti illustri  del mondo accademico e della cultura in generale: Lucio Zinna, Giovanni Matta, Biagio Balistreri, Anna Maria Bonfiglio, Maria Elena Mignosi Picone, Nicola e Tommaso Romano, Giuseppe Bagnasco per citarne alcuni.

Anna Maria Bonfiglio

Nel dettaglio per la sezione Poesia Edita dedicata al professor Giuseppe Cottone, il vincitore del premio è stato Roberto Deidier con il volume “Solstizio” Edizione Mondadori. Le targhe sono state assegnate a Giuseppe Modica con il volume “Stupore e Pudore” Edizione Spazio Cultura e a Saragei Antonini con il volume “Egregio signor Tanto” Edizioni CFR. Per la sezione Narrativa Edita il premio “Pietro Mignosi” è andato al volume “Le stanze dello scirocco” di Cristina Cassar Scalia Edizioni Sperling & Kupfer.Le targhe sono state assegnate a Gabriele Carmelo Edizioni Paoline con il volume Bolivario e a Daniela Di Benedetto con il volume “L’erede” Officina Trinacria Edizione. Per la sezione Saggistica Edita il premio è andato d Antonio Fiasconaro con il volume “Morte d’autore a Palermo” Nuova Ipsia Editore. Le targhe sono andate a Mario Di Liberto con il volume “Dizionario Storico Toponomastico di Palermo” Edizione La Palma e a Nicolò Rosario Lombardo con il volume “Il sole sorge al tramonto” Editrice D.U.E.M.I.L.A..

Il premio  alla carriera è andato al professor Giovanni Ruffino. Mentre il premio al giornalismo ed alla fotografia è andato a Giovanni Pepi condirettore del Giornale di Sicilia. Infine il premio all’editoria è andato a Edizioni Arianna di Arianna Attinasi. Abbiamo chiesto al professor Giuseppe Modica vincitore con una targa del premio poesia edita un parere sul premio appena assegnatogli: “È un prestigioso segno di stima nei confronti di chi ritiene che la poesia non è mai tanto vitale e necessaria, come quando il mondo dei valori è in profonda crisi, appiattito sulla banalità quotidiana che ingenera chiacchiera sterile e insulsa. La poesia spicca il volo sulle ali della metafora, recuperando il senso dello stupore originario da cui nasce la storia e da cui soltanto può essere riempito il vuoto lasciato, come sosteneva Hoelderlin, dagli “dei fuggiti nel tempo della povertà”.

12399819_10206999019085158_1920715028_o

La poetessa Anna Maria Bonfiglio membro della sezione Poesia Edita sintetizza così, in maniera efficace, la giornata al Teatro Lelio: “Il X Premio Mignosi, indetto ed organizzato dal Gruppo Culturale dell’Ottagono Letterario, ha mantenuto le promesse. Grazie al Presidente Giovanni Matta e al poeta Nicola Romano, entrambi organizzatori perfetti nei propri ruoli, si è svolto nella migliore delle atmosfere. Pubblico attento, scrittori, poeti e cultori di letteratura sono stati i protagonisti della serata. Tutti i premiati hanno contribuito allo svolgimento della manifestazione dialogando con la conduttrice della serata, una Beatrice Agnello, molto conosciuta nel milieu palermitano, che con grazia e competenza ha retto tutta la serata. Come componente della giuria per la sezione poesia e come membro del consiglio direttivo del gruppo esprimo la mia soddisfazione per il successo dell’evento.”

Print Friendly, PDF & Email