Biennale Internazionale d’Arte Sacra (BIAS): presentato il programma dell’edizione 2018

Conferenza Stampa BIAS 2018
Conferenza Stampa BIAS 2018

WISH World International Sicilian Heritage, dopo avere presentato al mondo ed agli operatori dell’arte contemporanea internazionale nella preview del 5 maggio 2017 – evento collaterale alla 54° Biennale Arte di Venezia – e successivamente dal 5 ottobre 2017 all’11 marzo 2018 nello storico Castello di Morsasco, in Piemonte, è stata presentata alla stampa oggi 10 aprile, presso la Sala della Giunta a Palazzo delle Aquile, l’edizione 2018 della BIAS a Palermo e in Sicilia che vedrà l’apertura dei numerosi padiglioni BIAS nel centro storico del capoluogo.

Conferenza Stampa BIAS 2018

Presenti all’incontro, tra gli altri, Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, Chiara Donà dalle Rose, Presidente WISH, Pia Blandano, Direttore Liceo Statale Musicale Coreutico Regina Margherita Orchestra Sinfonica e Coro Polifonico, Giancamillo di Custozza, Curatore padiglione Abramitico, Franca Mollo Cichero, Curatore padiglione Esoterico, Mario Bajardi, compositore e musicista e il maestro Francesco Di Peri.

«Questa edizione della BIAS – spiega il sindaco Leoluca Orlando – cade all’interno di Palermo Capitale Italiana della Cultura che noi amiamo definire Capitale di tutte le culture. Se c’è un terreno in cui questo tipo di visione diventa più difficile – prosegue il Sindaco – è senza la religione, per cui l’arte, in questo caso, svolge un ruolo molto importante, profetico direi, rispetto al bisogno di permeare le religioni anche in una dimensione d’accoglienza.  Noi siamo una porta – conclude il Sindaco – da sempre aperta all’accoglienza».

Il Sindaco di Palermo e la Contessa Chiara Donà dalle Rose
Il Sindaco di Palermo e la Contessa Chiara Donà dalle Rose

L’Edizione della BIAS 2018 di Palermo, nel panorama della manifestazioni internazionali, è la prima a connotazione transnazionale che prevarica i confini geografici degli Stati rappresentati dagli artisti in una dinamica rappresentativa di un’espressione fisica e cronologica.  Il Vernissage di apertura si terrà il 14 aprile 2018 alle 18 a Palazzo Belmonte Riso (sede del Polo Museale di Arte Contemporanea della Regione Siciliana), il Concerto di inaugurazione nella Cattedrale di Palermo alle 20 e alle 21:30 la processione UNHCR dalla Cattedrale a Via Maqueda all’Oratorio Quarone sede di uno dei padiglioni abramitici della BIAS 2018. La premiazione avverrà  il 14 settembre 2018 a Palermo.

La biennale BIAS nasce da una visione artistica, antropologica e filosofica dell’artista Rosa Mundi. L’acrononimo BIAS che, in inglese, significa PREGIUDIZIO, ossia giudizio che anticipa la conoscenza, è la denominazione scelta per la Biennale con l’obiettivo di portare l’attenzione di ogni dogma preconcettuale, aprendosi, invece, alla possibilità di un invito alla conoscenza esercitato attraverso il dialogo forte e reale tra i vari credo del mondo – filosofico, religioso e scientifico – nonché tramite la dialettica passato-presente-futuro, nella piena consapevolezza che la Storia non deve essere assolutamente musealizzata, ma deve farsi memoria attiva e vissuta, interagendo con la contemporaneità attraverso geni forma di arte in un dialogo costante, sensibile ed aderente ai mutamenti culturali.

Tema e Padiglioni

Il tema dell’edizione 2018 della BIAS è LA PORTA: Porta itineris longissima dici tue esse. La porta è intesa come soglia filosofica: la porta è il momento, il passaggio più arduo da intraprendere nel viaggio di un uomo, di una umanità, di una civiltà, significa rimettersi in gioco e lasciare che l’altro ed il resto del mondo entrino nella nostra mente e nel nostro futuro. I padiglioni di questa edizione saranno così suddivisi: Abramitico, Esoterico, Padiglione delle Religioni perdute, Filosofico, Scientifico, Buddista, Padiglione Religioni Africane.

I luoghi della BIAS a Palermo e in Sicilia

  • Palazzo Belmonte Riso Polo Museale Regionale Arte Contemporanea
  • Cappella di Santa Maria Incoronata detta dell’Incoronazione
  • Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo
  • Chiesa di Santa Maria dell’Itria detta La Pinta
  • Chiesa del Sant’Angelo Custode detta Oratorio dell’Angelo
  • Oratorio San Mercurio
  • Oratorio di Santo Stefano Protomartire
  • Chiesa ipogea – San Giuseppe dei Teatini Palazzo Alliata di Villafranca
  • Palazzo Gaetano di Bastiglia
  • Museo D’Aumale – Museo Regionale Interdisciplinare (Terrasini)
  • Castello Normanno – Svevo, Museo Civico Gibellina – Fondazione Orestiadi – Borgo Santo Stefano Selinunte – Parco Archeologico (Salemi)
  • Città e provincia  (Messina)
  • Hotel Metropole (Taormina)

Programma Palermo

14 aprile 

  • Ore 18:00 – Vernissage BIAS 2018 in tutti i siti di Palermo precocemente elencati
  • Ore 20:00 – Cattedrale di Palermo
  • Ore 21:30 – Processione

18 aprile

  • Ore 10:00 – Museo Belmonte Riso – Photo Workshop

27 aprile

  • Ore 10:00 – Museo Belmonte Riso – Lectio Magistralis del Prof. Massimo Carboni
  • Ore 18:00 – Museo Belmonte Riso – Conferenza con il filosofo Frank Pierobon e la storica d’arte Justyna Gajko Berckmans

28 aprile

  • Ore 9:30 – 12:30 – Piazzetta Speciale, 9 – Apertura straordinaria al pubblico dei templi massonico presso il GOI (Grande Oriente d’Italia) – altre date 12 e 26 maggio, 9 Giugno

5 Maggio

  • Ore 21:00 – Real Teatro Santa Cecilia – Concerto per il 50° della Costituzione del Collegio Circoscrizionale del Grande Oriente d’Italia – Sicilia

11 maggio

  • ore 17:00 – Conferenza presso l’Oratorio di Santo Stefano Protomartire

18 maggio

  • Ore 16:00 – Museo Belmonte Riso – Conferenza
  • Ore 19:30 – Palazzo Gaetano di Bastiglia – Performance Musicale
  • Ore 21:00 – Museo Belmonte Riso – Performancee Workshop

24 Maggio

  • Ore 20:30 – San Mattia – Ex Noviziato dei Crociferi – Concerto Performance

25 Maggio

  • Ore 18:00 – Finissage alla Cappella dell’Incoronata

3 Giugno

  • Ore 20:30  – Teatro Massimo – Concerto di apertura

16 giugno

  • Ore 20:00 Progetto Moatataz’s Project – Palazzo Gaetani Bastiglia

23 Giugno

  • Ore 11:00 – Museo Belmonte Riso – Tavola Rotonda Arte e Architettura
  • Ore 12:45 – Museo Belmonte Riso – Performance

24 Giugno

  • Ore 10:00 – dalla Cattedrale al Padiglione Abramitico – Processione

14 settembre

  • Finissage in tutti i luoghi BIAS Sicilia

Al termine della conferenza, abbiamo chiesto a Chiara Donà dalle Rose, Presidente WISH, quali sono stati i criteri di selezione degli artisti espositori spiegandoci: «Le selezioni sono state effettuate in base alla materia del progetto presentato, in base al modo in cui è stata presentata la documentazione richiesta, poiché alcuni hanno sbagliato non inviando correttamente quanto richiesto dal bando pubblico, la gratuità della partecipazione, dando possibilità a tutti di aderire, aver centrato l’obiettivo, cioè aver compreso, o almeno motivato, il tema principale della Biennale che è quello della “spiritualità” e non della “religiosità” e, naturalmente, l’aspetto estetico».

«A differenza di altre manifestazioni, come la Biennale di Venezia o Manifesta – continua la presidentessa – vede la partecipazione di “non grandi”, seppur meno conosciuti, ma che hanno un buon curriculum artistico. Ci tengo a precisare – conclude – che in questa Biennale rispetto ad altre, l’essere siciliano non è un “neo”, le votazioni sono state fatte in ventesimi e, al termine delle votazioni, gli artisti sono stati suddivisi nei vari padiglioni: le richieste pervenute sono state molte, ma sono state valutate 580 richieste che recavano tutti i requisiti presenti nel bando».

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030