WWF, scoperto a Triscina un nido di Fratino. Sabato a Ficuzza la liberazione di alcuni rapaci

SABATO 18 LUGLIO ORE 10 - BORGO DI FICUZZA (PALERMO) CON WWF SICILIA NORD OCCIDENTALE

nido fratino
nido fratino

Nella spiaggia di Triscina, nel territorio di Castelvetrano (TP), sono state trovate delle uova di uccellino sulla spiaggia, uno strano uccellino, dopo avvisi e contatti vari, si scopre che si tratta di un Fratino, di una mamma Fratino, razza di piccoli uccelli trampolieri migratori rarissimi che nidificano in spiaggia, fra sabbia, sassolini e stecchi di rami e canne.

Sono stati quindi avvisati gli enti preposti, Ripartizione Faunistica, Guarda Costiera e WWF Sicilia Area Mediterranea, intervenuta con i suoi volontari per mettere in sicurezza le uova, mentre mamma Fratino gironzola lì intorno. E l’indomani viene fotografata a covarle quelle uova: due, più una poco distante.

Poi, scompare, la mamma, poi un uovo. Sarà nato un solo fratino. Le altre due uova sono state “abbandonate”, evidentemente non fecondate. È la natura.

I volontari del WWF Sicilia Area Mediterranea hanno quindi ritirato le gabbiette di protezione.

Esiste la Rete Fratino del WWF Italia composta da esperti e attivisti che collaborano per coordinare le attività per la tutela del fratino nelle spiagge italiane.

In Europa la specie registra una consistente diminuzione. In Italia si registravano ogni anno dalle 1.500 alle 1.800 coppie nidificanti, ma dal 1993 al 2010 la popolazione svernante è diminuita del 50%.

***

WWF Sicilia Nord Occidentale, insieme al Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, organizza una giornata di sensibilizzazione al problema del primo soccorso degli animali selvatici per SABATO 18 LUGLIO – ORE 10 – BORGO DI FICUZZA (PALERMO).

Nell’ambito dell’evento saranno rilasciati in natura alcuni rapaci attualmente in cura presso il centro.  L’evento potrebbe essere annullato per cause meteorologiche o per altre emergenze non prevedibili. La partecipazione è libera e gratuita. Indicato per i bambini.

Programma di massima:

Per chi viene da Palermo: appuntamento alle ore 9:00 al parcheggio dei BUS Amat di Via Ernesto Basile. Si faranno gli equipaggi, quindi partenza per Ficuzza.

Per chi va direttamente al centro: appuntamento al centro di recupero a Ficuzza, piazza di Ficuzza alle ore 10:00 

Ore: 10:15 saluti di Giovanni Giardina, direttore del Centro e di Pietro Ciulla, Presidente WWF Sicilia Nord Occidentale 

Ore: 10:30 brevi indicazioni di primo soccorso su cosa fare se si trova un animale selvatico in difficoltà e sul programma escursionistico della sezione WWF, Michele D’Amico e Giorgio De Simone

Ore 10:45 Breve escursione per recarsi al luogo della liberazione quindi liberazione dei rapaci guariti

Ore 12: Saluti

Durante l’evento verranno raccolti fondi con una libera donazione dei partecipanti per il centro di Ficuzza per l’acquisto dei beni primari, medicine e alimenti per gli animali.

Info e dettagli: WhatsApp 333 5951808 , nella pagina Facebook o nel sito dell’associazione.