giovedì, 29 Luglio 2021
spot_img
HomePalermoUn altro lampioncino rotto a piazzetta Beato Padre Pino Puglisi

Un altro lampioncino rotto a piazzetta Beato Padre Pino Puglisi

Dopo l’atto vandalico dello scorso maggio, ieri, 17 giugno 2021, è stato rotto un altro lampioncino che illumina la piazzetta Beato Padre Pino Puglisi. La sacralità religiosa e civile del luogo del martirio del Beato è stata violata proprio mentre i bambini e gli adolescenti del Centro di Accoglienza Padre Nostro – i ragazzi del sogno di 3P – sono impegnati nel progetto “Punta in alto”, che prevede un viaggio formativo a Roma per visitare luoghi e incontrare testimoni di grande importanza istituzionale e religiosa come, in primo luogo, la visita alla Casa degli Italiani, il Quirinale.

“Abbiamo pensato questo viaggio, dice Maurizio Artale, Presidente del Centro di Accoglienza Padre Nostro, proprio come un’occasione di recupero della socialità e delle opportunità di conoscenza, la cui assenza ha gravato soprattutto su giovani di contesti disagiati a causa della pandemia, come una possibilità di contrasto proprio a quel disagio e a quella mancanza di cosapevolezza che riteniamo essere alla base delle azioni vandaliche. Fedeli alla passione e alla fiducia nelle potenzialità del lavoro e dell’impegno del Centro fondato dal Beato Puglisi, non smetteremo di sperare di poter coinvolgere, un giorno, gli autori di questi vili e ripetuti gesti nelle esperienze formative che proponiamo, per ampliare il gruppo dei ragazzi del sogno di 3P, coinvolgendo anche le loro famiglie”.

Il viaggio si svolgerà dal 14 al 21 giugno per 35 ragazzi dai 10 ai 17 anni di età, accompagnati da 12 educatori.

Il programma generale delle sette giornate prevederà:

  • visita ai Musei Vaticani, alla Cappella Sistina, ai giardini Vaticani e alla Basilica di San Pietro;
  • giornata a Castel Gandolfo e al lago, visita al IV° Reggimento a Cavallo dove assisteranno alle prove del CAROSELLO ed in quell’occasione incontreremo il Generale dell’Arma dei Carabinieri Teo Luzi;
  • incontro con alcuni sportivi di livello nazionale e internazionale, tra cui Luca Toni (calciatore) e Veronica Angeloni (pallavolista);
  • visita di Villa Medici, Accademia di Francia, con il suo parco ed i suoi Atelier;
  • simulazione della tecnica di caduta libera di paracadutismo presso FLY-X di Roma;
  • visita delle 4 Basiliche della capitale, oltre al Colosseo, Ara Pacis, il Pantheon, Piazza Navona, Fontana di Trevi, la Scala Santa e tutto quello che si potrà visitare nei dintorni.

Per Maurizio Artale: “Un ringraziamento speciale va alla persona di Francesco Zollo, imprenditore modenese, che grazie alla sua generosità ha reso possibile il viaggio da Palermo a Roma; a Valter Chirieleison, sempre attento ai desideri dei ragazzi; a Marco Astrologo, imprenditore romano che ha consentito l’esperienza presso FLY-X.
Un grazie va inoltre a:

  • Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, che con affetto e vicinanza ha fatto avere la massima disponibilità istituzionale dell’Arma dei Carabinieri;
  • Tenente Colonnello Lorenzo Angioni e al Capitano Otello Scolastico, entrambi dell’Arma dei Carabinieri;
  • Madre Generale delle Maestre Pie Venerini di Santa Rosa, Suor Eliana Massimi;
  • Raffaele Venditti;
  • lo staff di Fly X;
  • Giuliamaria Biasiolo;
  • la scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma;
  • la Fondazione Giovanni Paolo II di Fiesole.
CORRELATI

Ultimi inseriti