domenica, 14 Luglio 2024
spot_img
HomeevidenzaTermina con un pareggio (1 a 1) la sfida tra Catanzaro e...

Termina con un pareggio (1 a 1) la sfida tra Catanzaro e Palermo

Un punto ciascuno non fa male a nessuno, ma non muove la classifica a nostro favore.

Al goal di Biasci al minuto 29 del primo tempo, risponde il solito Segre, sempre di testa, al 3° minuto del secondo tempo.

Squadre equilibrate, partita altalenante e noiosa, nessuna delle due formazioni prevale sull’altra, anche se i rosanero hanno avuto più occasioni dei giallorossi, ma tanti passaggi errati che hanno permesso ai giallorossi di contrattaccare.

Il primo goal, segnato dai padroni di casa, nasce da un batti e ribatti nell’area di rigore del Palermo, Biesci si trova la palla sui piedi e il gioco è fatto, Pigliacelli nulla ha potuto. Mentre ad inizio secondo tempo Segre realizza un bel goal, cross morbido di Di Mariano col mancino e incornata vincente di Jacopo che segna il suo sesto goal in campionato, il quinto di testa.

Questa volta, vista l’assenza di capitan Brunori, perché squalificato dal primo minuto, gioca Soleri con la fascia da capitano. La sua prima occasione di andare in goal l’ha avuta all’8° minuto quando Gomes gli serve una palla d’oro e lui, a tu per tu con il portiere giallorosso, che fa? Indirizza la palla nell’angolino alla sinistra di Fulignati che con la punta del piede devia la palla in angolo.

Peccato, occasione sprecata, aveva d’avanti a sè tutto lo specchio della porta. Diciamo che, quando Edoardo gioca dal primo minuto sente più responsabilità e cerca di giocare a tutto campo, ma con una verve diversa di quando entra in campo da subentrante. Sembra quasi, quasi che smarrisce quel suo piglio deciso per andare in goal. Sì, per carità, ha giocato bene, si è dato tanto da fare anche in difesa, ma senza creare altre occasioni oltre quella dell’ottavo minuto per andare in rete.

Mi ha ben impressionato il nuovo acquisto Ranocchia, che ha fatto una bella prestazione e che ci lascia ben sperare sul suo rendimento. Per dirne una: al 52° giocata spettacolare di Filippo entra in area di rigore avversaria e mette in mezzo il pallone che viene intercettato da Situm, centrocampista del Catanzaro, che per poco non fa autogoal, la palla sulla sua respinta colpisce il palo, attraversa tutta la linea di porta e termina fuori di un pelo.

Peccato, è stata un’occasione sprecata dai nostri ragazzi per allungare il passo in classifica, perché con un impegno maggiore sicuramente avrebbero potuto portare a casa tre punti preziosi.

Adesso ci aspetta in casa, venerdì prossimo, 2 febbraio alle ore 20:30, il Bari, un’altra sfida importante. Saranno i nostri in grado di conquistare la vittoria? Staremo a vedere, io lo spero.

Forza Palermo sempre comunque, io ci credo e continuerò a crederci.

N.B. Le foto sono tratte dalla pagina Facebook del Palermo FC.

CORRELATI

Ultimi inseriti