mercoledì, 24 Luglio 2024
spot_img
HomeevidenzaPre partita Palermo FC, Corini: ''Voglio fare un finale di campionato ottimo''

Pre partita Palermo FC, Corini: ”Voglio fare un finale di campionato ottimo”

L’allenatore rosanero Eugenio Corini, in conferenza stampa prepartita, inizia parlando dell’infortunio a Valente: “Ha preso una botta al ginocchio, oggi ha lavorato parzialmente in gruppo. Devo valutare se il suo recupero, anche mentale, è a buon punto, lo farò quando potrò fare una valutazione complessiva, ma sono ottimista”.

Il Mister prosegue ribadendo che ancora ci crede: “Rimangono ancora da disputare altre quattro partite e può succedere di tutto, le squadre, come ho detto più volte, sono vicinissime in classifica ed ancora è tutto un divenire”.

Dalle parole di inizio conferenza, il tecnico del Palermo fa trasparire ancora ottimismo, ha dichiarato che lui ci crede in questo confronto contro il Como: “la squadra, dal punto di vista fisico ha sempre dato ottimi risultati, confrontando i dati con quelli di altre squadre della categoria. Nei confronti precedenti, abbiamo sempre spinto fino alla fine. Questo significa che la squadra è serena e che i giocatori ce la mettono tutta fino alla fine”.

“Ancora siamo vicini a raggiungere i play-off, siamo a soli due punti – ha proseguito il Mister -. Con il cuore ci crediamo e continueremo a crederci fino alla fine, vediamo cosa succede lunedì a Como, da li capiremo se c’è ancora speranza. Dobbiamo ritrovare quella voglia di vincere, che c’è rimasta strozzata in gola nelle ultime partite. Per esempio: il goal di Broh contro il Benevento, ci aveva fatto intravedere un risultato positivo che ci permetteva di sperare in un qualcosa di più, per noi sarebbe significato tanto, siamo arrivati ad un centimetro dal cambiare l’inerzia. In queste ultime quattro partite dobbiamo osare di più, dobbiamo contribuire a quell’obbiettivo comune e che ci accomuna”.

Ha poi accennato a Verre: “con lui ci ho parlato e gli ho fatto l’esempio di due grandi giocatori del Real Madrid, Isco e Moric, e gli ho chiesto chi dei due vorrebbe essere. Lui mi ha risposto Isco, ed io gli ho consigliato di puntare a Modric, hai le qualità per diventarlo (chiaramente Corini si riferiva al fatto che ultimamente lo ha schierato in una posizione non sua – ndr.).

Ha poi risposto alle critiche che da più parti gli piovono sempre di più addosso: “fanno parte del gioco, ci stanno, ma io sono qua per realizzare un sogno, ho abbastanza motivazione per reggere le responsabilità. Ho avuto dalla mia sempre la solidarietà della Società e constato che c’è tanta gente che mi incoraggia quando mi incontra. Tutti sapete quanto sono legato a questa città. Sono pronto ad affrontare qualsiasi cosa”.

CORRELATI

Ultimi inseriti