Automobilismo: la 104^ Targa Florio rinviata a data da destinarsi

targa florio
103esima Targa Florio

Palermo 26 marzo 2020 – In una nota diffusa questa mattina, e ripresa dagli Organi di Stampa, l’ACI Palermo, per voce del Presidente Angelo Pizzuto, comunica che, nonostante l’iniziale ottimismo, la diffusione ed il perdurare della pandemia di Covid19, non lascia spazio a previsioni. La Sicilia, regione nella quale il governo guidato dal Presidente Nello Musumeci sta profondendo il massimo sforzo volto a contenere i danni umani ed economici dell’immane tragedia che ha colpito il mondo intero, è inaccessibile a coloro i quali intendono arrivare da altre Regioni e da altre Nazioni, e pertanto, nel rispetto degli appassionati, dei team e dei piloti, non solo siciliani, e nel rispetto delle tante vittime la cui vita è stata improvvisamente spezzata dal virus, la 104^ edizione della Targa Florio, valida per il CIR (Campionato Italiano Rally) riservato sia alle vetture moderne che alle storiche, in calendario per l’8/9 maggio, in accordo con la Dirigenza dell’ACI guidata dal Vice Presidente FIA Angelo Sticchi Damiani, è rinviata a data da destinarsi.

L’ACI Palermo, precisa infine che cercherà di recuperare la manifestazione non appena l’emergenza e le conseguenti restrizioni saranno terminate, probabilmente, si spera, entro il prossimo autunno.

Pizzuto lancia, in conclusione, l’appello che fa leva sulla responsabilità individuale e quindi anche a quella del mondo motoristico, invitando tutti a stare il più possibile a casa, nel rispetto delle norme emanate dal decreto firmato dal Premier Giuseppe Conte ed alle indicazioni del Presidente della Regione Siciliana. 

(Nella foto d’archivio di Claudia Scavone: la partenza della 103^ Targa Florio)