Al Teatro Pietra Rosa di Pollina in scena Enrico Lo Verso con ”Uno Nessuno Centomila”

enrico lo verso
enrico lo verso

Enrico Lo Verso, nella notte di San Lorenzo, torna nella sua Sicilia con lo spettacolo “Uno Nessuno Centomila”, adattamento e regia di Alessandra Pizzi.

A quattro anni dal debutto, dopo 400 repliche nei più importanti festival e teatri nazionali ed internazionali e oltre 350.000 spettatori, “Uno Nessuno Centomila” di Luigi Pirandello, infatti, andrà in scena a Pollina al Teatro Pietra Rosa, lunedì 10 agosto alle 21.

“Siamo molto orgogliosi di ospitare Enrico Lo Verso con uno spettacolo di pregio come “Uno Nessuno Centomila”, che qualifica la nostra offerta culturale di questa estate insolita, in cui però non ci siamo arresi all’idea di non organizzare eventi” – dichiara il Sindaco Magda Culotta, che conclude “il Teatro Pietra Rosa sarà una location sicura in cui trascorrere una serata all’insegna della cultura e della bellezza”.

Lo spettacolo, che ha riportato sulla scena Enrico Lo Verso dopo dodici anni di assenza, ha ricevuto a Busto Arsizio il “Premio Delia Cajelli per il Teatro”, nell’ambito della Seconda Edizione delle Giornate Pirandelliane promosse dall’associazione Educarte in collaborazione con il Centro Nazionale Studi Pirandelliani di Agrigento. Nella scorsa stagione ha vinto il Premio Franco Enriquez per la migliore interpretazione e la migliore regia.

Ospite dei più importanti Festival e Teatri nazionali ed internazionali, da oltre un anno Uno Nessuno Centomila sta percorrendo l’Italia in una lunga e fortunata tournée che sino ad ora ha registrato il sold-out quasi ovunque.

Uno Nessuno Centomila, nel riadattamento del testo reso in forma di monologo, che ho voluto dargli, diventa il presupposto per un teatro che ‘informa’, che supera la funzione dell’intrattenimento e diventa pretesto, occasione, spunto per la conoscenza – scrive la regista, Alessandra Pizzi -.  La messa in scena affidata alla magistrale bravura di Enrico Lo Verso, è come una seduta psicoterapeutica: tutti ne sono attratti, ma in pochi sono consapevoli degli scenari che possono profilarsi”.

Le cento maschere della quotidianità lasciano il posto alla ricerca del sé autentico, vero, profondo. L’ironia della scrittura rende la situazione paradossale, grottesca, accentua gli equivoci. La vita si apre come in un gioco di scatole cinesi, e nel fondo è l’essenza: abbandonare i centomila, per cercare l’uno, a volte può significare fare i conti con il nessuno.

Per informazioni sullo spettacolo: 327 9097113

Per l’accesso a teatro è obbligatorio l’uso delle mascherine.
Prevendite: La torre Bar, via Lungomare Marco Polo, 15 – Finale di Pollina.
Biglietti online su ciaotickets.co