Al Piccolo Teatro Patafisico arriva Giuseppe Massa con ”Miracolo”

Miracolo

Sebbene il cartellone teatrale del Piccolo Teatro Patafisico di Palermo, con sede in via Gaetano La Loggia 5 (dentro l’ex manicomio), si sia concluso, c’è un fuori programma. Giovedì 30 maggio alle 21 il sipario del teatro si alza per un ultimo spettacolo: “Miracolo”, scritto e diretto da Giuseppe Massa.  

L’embrione di “Miracolo” nasce all’interno di Write 2016 (residenza creativa ideata e diretta da Tino Caspanello che ha coinvolto drammaturghi siciliani ed europei all’interno del monastero di Mandanici, Messina). 

“Miracolo” prende spunto dalle ondate migratorie che attraversano il Mediterraneo per investigare la progressiva disumanizzazione della nostra società. Da ciò nasce l’urgenza di analizzare questo processo di trasformazione mettendolo in relazione col concetto di santità. Questo “dialogo-conflitto” è dunque il fulcro dello spettacolo: santo vs umano; umano vs bestia; luce vs buio.

SINOSSI


Due fratelli (becchini precari) hanno il compito di seppellire un migrante, ma il cimitero della città è stracolmo. Da ciò scaturisce un agro divertissement in cui i due provano, senza riuscirci, a sbarazzarsi del corpo del defunto.

SCHEDA TECNICA

scritto e diretto da Giuseppe Massa
con Glory Arekekhuegbe, Gabriele Cicirello, Paolo Di Piazza
scene e costumi Mela Dell’Erba
luci Michele Ambrose
suono Giuseppe Rizzo
aiuto drammaturgo Giuseppe Tarantino
assistente alla regia Marco Leone
assistente alla produzione Elena Amato

DURATA: 55 minuti
BIGLIETTO: euro 7

Print Friendly, PDF & Email