giovedì, 23 Settembre 2021
spot_img
HomearteUrban Art Contest 2018 - Ultimi giorni per partecipare al progetto Street...

Urban Art Contest 2018 – Ultimi giorni per partecipare al progetto Street Art a Palermo e Faenza

Il 28 febbraio sarà l’ultimo giorno per partecipare al progetto Urban Art Contest 2018 Faenza – Palermo, che prevede la  realizzazione di due opere in stile Street Art a Palermo e Faenza, secondo i bozzetti presentati.

La realizzazione delle opere è prevista nei prossimi mesi di maggio e giugno. Il contest è stato inserito all’interno del programma degli eventi di Palermo 2018 Capitale Italiana della Cultura e in occasione di Distretto A – Week End Faenza.

Il progetto, patrocinato dal Comune di Palermo e Faenza, è a cura dell’Associazioni Culturale Distretto A in collaborazione con l’Associazione Culturale Punta comune e sponsorizzato da Extra Class Italia, Skip La Comune, Stupor Mundi B&B di Palermo e da Bianca Maria Canepa architetto con Arkey Lab.

In occasione della scadenza del bando,  Giammaria Manuzzi del Distretto A di Faenza al GCPress ha dichiarato «Il progetto si sposa perfettamente con le due città di Palermo e Faenza, luoghi ad alta concentrazione artistica e culturale. La Street Art rappresenta uno dei migliori modi per riqualificare spazi urbani in quanto è di grande impatto visivo». Coinvolto nel progetto, il B&B Stupor Mundi di Danilo Alongi, il quale ha sostenuto: «Ho messo in contatto le due associazioni culturali e sosteniamo il progetto per la decennale amicizia che ci lega, per il mio background culturale, visto che vengo dal mondo degli eventi, e per la certezza che rendere una città attrattiva come destinazione turistica vuol dire anche renderla bella tutta, incluso le periferie. Inoltre, oggi in molte città ci sono degli Street Art Tours e Palermo deve essere competitiva anche in questo».

Tony Valguarnera di Skip La Comune: «Ci siamo sempre occupati di Street Art, in passato abbiamo collaborato con l’Università degli Studi di Palermo per la realizzazione dell’opera alla facoltà di architettura, ci muoviamo nell’arte contemporanea e dell’hip hop. Mio fratello Skip – continua Tony – presidente dell’associazione, si occupa dell’aspetto artistico e io di quello istituzionale la realizzazione di opera di street art ha una doppia valenza, da un lato promuovere l’arte a 360 gradi e dall’altro avviare un’azione di riqualifica di tessuti urbani marginali».

CORRELATI

Ultimi inseriti