Sport paralimpico: i Delfini Blu premiati all’Ars da Miccichè

I Delfini Blu al Palazzo dei Normanni

Grandi notizie per I Delfini Blu di Palermo, una fra le prime squadre di pallanuoto, composta da disabili e normodotati, in Italia, che stamani, nella sala Pio La Torre di Palazzo dei Normanni, sono stati premiati dal presidente del Parlamento siciliano, Gianfranco Miccichè.

Infatti, in occasione del primo torneo ufficiale, organizzato dalla Finp (Federazione italiana nuoto paralimpico), che si è svolto lo scorso 27 gennaio a Roma, che ha seguito quello di Sori in Liguria, dello scorso settembre, la squadra ha pareggiato contro la Nuotatori Campani e poi ha battuto per 8 a 3 la Dhea Napoli.

Nella seconda partita della stessa giornata, le due squadre campane avevano pareggiato 5-5. In virtù dei risultati, i palermitani, allenati da Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi, si sono aggiudicati il torneo.

La formazione dei Delfini Blu è composta da ragazzi autistici, età media 16-17 anni, e da normodotati in prestito dalle società Telimar e Rari Nantes Palermo. Protagonisti dei due match, in particolare il portiere Luigi Ricciardello, autore di un’ottima prestazione, e Giuseppe Scalici, regista e top scorer con 4 gol nella prima partita e 5 nella seconda.

Il capitano Nicolò Bonsignore ha messo a segno due reti nel primo match e altrettante nel secondo. Gli altri marcatori sono stati Davide Ramondo con due gol, Gabriele Alighieri con una rete nella sfida contro i Nuotatori Campani, ed Eros Negro con un gol contro la Dhea Napoli.

Il nostro progetto – hanno sottolineano i due tecnici della squadra, Di Maio e Guaresi – cresce giorno dopo giorno, grazie a questi meravigliosi ragazzi che affrontano questa avventura con un incredibile entusiasmo, non saltano un allenamento e hanno trovato nella pallanuoto uno sport dove vivere un vera integrazione e un’occasione di crescita“.

Siete ragazzi meravigliosi – ha affermato il presidente del Parlamento siciliano, Gianfranco Miccichè -. La pallanuoto è uno sport molto difficile, vi faccio i complimenti per essere riusciti a salire sul podio e per sapere vivere lo sport come un’occasione di crescita. Vi auguro un anno ricco di impegni e di trofei“. Il presidente dell’Ars, inoltre, ha abbracciato ogni giocatore e ha donato ad ognuno una medaglia con il logo dell’Assemblea regionale siciliana.

La squadra, nata nel 2017, è l’unica siciliana per bambini autistici – ha spiegato la vicepresidente Marina Bellomo -. Allenata da Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi, è formata anche da un team di psicologi ed esperti. È stato un percorso faticoso, perché si tratta di uno sport complicato. Riuscire ad organizzare una partita è già una vittoria, arrivare primi al torneo nazionale è una soddisfazione enorme“.

Print Friendly, PDF & Email