venerdì, 12 Agosto 2022
spot_img
HomeappuntamentiLa giostra dorata del ragno che tesse: presentato il libro di Giovanna...

La giostra dorata del ragno che tesse: presentato il libro di Giovanna Fileccia a Villa Niscemi

WP_20160409_17_27_27_Pro
L’autrice.

Palermo, 09.04.2016 – Si è svolta presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi, la presentazione del libro della poetessa Giovanna Fileccia “La giostra dorata del ragno che tesse” Edizioni Simposium.

Erano presenti, oltre l’autrice, l’editrice Veronica Giuseppina Billone. Presenti anche  i poeti Salvatore Maurici e Maria Elena Mignosi Picone che hanno relazionato secondo la loro visione, il libro. L’attrice e regista Marisa Palermo ha letto insieme all’autrice alcune poesie e brani tratti dal libro.

La poetessa Maria Elena Mignosi Picone ci ha detto: “E’ un bel libro di poesie nel suo stile e nella sua forma. Il contenuto riflette la freschezza d’animo, quella genuinità ed autenticità che è propria di Giovanna Fileccia. Ho conosciuto Giovanna durante una premiazione ed è nata così una bella amicizia che dura da molti anni. Il ruolo della poesia contemporanea è fondamentale in questo momento storico perché nella poesia ci sono i valori, la verità, la bellezza come riflesso della bontà d’animo e quindi di tutto ciò che è bene.”WP_20160409_17_42_51_Pro

La “Giostra dorata del ragno che tesse” contiene 50 poesie e un racconto incentrati sul rispetto per il prossimo, per la vita umana, per i sentimenti e per tutto ciò che è stato creato. Il libro contiene alcune immagini che raccontano il percorso artistico di Giovanna che è anche la creatrice di un neologismo ovvero: la “poesia sculturata”. L’autrice trasforma la poesia da testo scritto a oggetto tridimensionale attraverso la creazione di vere e proprie opere d’arte che si possono toccare e vedere.WP_20160409_18_24_20_Pro

A noi di GCPRESS ci ha detto: “La poesia è libertà di espressione, è un accadere dell’attimo di luce che arriva nella vita che in questo modo non si appiattisce: è un regalo! Dalle mi poesie traggo ispirazione per creare delle opere tridimensionali. Quando si legge qualcosa si immagina si vede qualcosa, in questo modo facilito questo processo. Molte di queste opere le immagino, le vedo durante la lettura. E’ una mia ricerca interiore che mi porta a comunicare non soltanto con le parole, ma anche con le immagini”.

WP_20160409_17_21_13_Pro
la poetessa Maria Elena Mignosi Picone.

La presentazione del libro è stata particolarmente apprezzata dalle numerose persone presenti in sala che, come detto, è stata impreziosita

CORRELATI

Ultimi inseriti