Gustav Klimt tra simbolo e archetipo: seconda edizione della mostra ispirata all’artista viennese

Opera di Gustav Klimt

Tra gli eventi inseriti in Palermo Capitale della Cultura 2018, venerdì 9 novembre alle 17:30 a Palazzo Jung, in via Lincoln n.73, alla presenza del Sindaco della Città Metropolitana di Palermo prof. Leoluca Orlando e del  presidente della Commissione Consiliare Cultura Francesco Bertolino, verrà inaugurata la seconda tranche della collettiva intitolata “Gustav Klimt tra simbolo e archetipoideata e curara da Graziella Bellone in collaborazione con il professore Filippo Amara.

La rassegna proporrà nuove opere rispetto alla precedente esposizione, tenutasi lo scorso marzo alla Tonnara Florio, e sarà arricchita da una sezione fotografica. Dodici pittori e cinque fotografi si confronteranno con l’opera di Gustav Klimt, il celebre protagonista della Secessione viennese di cui quest’anno ricorre il centenario della morte, capace di contribuire, con la sua pittura in equilibrio tra figurazione ed astrazione  simbolica, al rinnovamento dell’arte europea.

Si tratta di 34 opere – nel formato di 50×100 per la pittura e in quello 35×50 per la fotografia – appositamente realizzate per l’evento, in cui gli artisti, ciascuno con due opere e con tecniche proprie, ci offrono una rilettura e un’interpretazione nuova e personale del complesso immaginario figurativo e allegorico di Gustav Klimt.

Un omaggio al grande maestro, dunque, che vuole essere anche un invito ad accostarsi, attraverso di lui, all’arte contemporanea.

Parteciperanno: Marisa Battaglia, Momò Calascibetta, Aurelio Caruso, Carmelo Caracozzo, Giuseppe Di Liberto, Marco Favata, Giuseppe Lo Cascio, Alessandra Manzella, Adriano Maraldi, Lidia Patermo, Michele Principato Trosso, Antonella Stillone, Gabriele Caruso, Zino Citelli, Giuseppe Costanzo, Michele Di Donato e Anna Mogavero.

L’ingresso alla mostra sarà gratuito e sarà fruibile fino al 30 novembre 2018, tutti i giorni, esclusi sabato e domenica, dalle 16.00 alle 19.30.

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030