Automobilismo: ACI Trapani soddisfatto per oltre 250 iscrizioni alla 59^ Monte Erice

Trapni 12.09.2017 – La Monte Erice, una delle più antiche cronoscalate d’Europa, taglierà domenica 17 settembre, l’importante traguardo delle 59 edizioni. Il percorso di 5730 mt., che i concorrenti ripeteranno quattro volte, due al sabato mattina, nel corso delle prove ufficiali e due alla domenica, in occasione della gara valida per il CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna) e per il TIVM (Trofeo Italiano velocità Montagna Sud) oltre che per il Campionato Siciliano sia per le vetture storiche e così per le moderne, vedrà al via, dalle notizie da noi raccolte direttamente dall’Ente organizzatore, circa 250 vetture.

Confermate le presenze di Domenico Scola jr (Jonia Corse) con la Osella FA 30 con la quale intende vincere il Titolo Nazionale 2017 e poi ancora il sempre presente, perché innamorato dei tornanti ricini, Omar Magliona (CST Sport) con la Norma M20 FC e con essi anche Domenico Cubeda (Cubeda Corse) che condurrà la sua Osella FA 30 con la quale ha trionfato lo scorso 27 agosto alla Monti Iblei.

Questi alcuni dei più blasonati piloti ai quali si aggiungeranno, dalle notizie trapelate, anche alcuni piloti locali tra i quali Giuseppe Castiglione (Armanno Corse), probabilmente al via con la Tatuus F. Master e sicuramente Rocco Aiuto (AC Festina lente) con una Radical SR4 Suzuki messagli a disposizione, così come lo scorso anno, dall’Autosport Sorrento. Presente anche l’alcamese Dino Blunda (AC Festina lente) con la monoposto Speads RM 08 motorizzata Suzuki, con la quale ha ben figurato alla Monti Iblei.

Tra le storiche confermata la presenza del marinese Ciro Barbaccia (ASPAS) al volante della Stenger BMW, di Manlio Munafò (ASPAS) con la Lucchini SN 89, di Gaetano Gioè (ASPAS) con la Lucchini SN 86, di Pippo Savoca (AC Festina lente) con la BMW 635 CSI di Pierluigi Fullone (AC Festina lente) con la BMW 2002 Ti e di Michele Piazza (Armanno Corse)) con la Fiat X1/9 e poi di un nutrito nugolo di “Porschisti”, sui nomi dei quali, al momento, si mantiene riserbo assoluto, sempre attesi ed applauditi su tutti i campi di gara ed in particolare alla Monte Erice.

Dirigerà l’esperto e sempre valido Marco Cascino di Palermo.

A La prima edizione della Monte Erice risale, lo ricordiamo, all’ormai lontano 1954 e su questo percorso difficile, affascinate e dal panorama mozzafiato, hanno trionfato piloti del calibro del calibro di Nino Vaccarella, di Amphicar, di Simone Faggioli, di Benny Rosolia e di Enrico Grimaldi.
Lo spettacolo, a cominciare dalle verifiche tecnico/sportive che si svolgeranno venerdì, dalle 10:30 alle 19 al Piazzale Ilio di Trapani, è assicurato e sarà, come sempre, di altissima valenza sportiva.

Print Friendly, PDF & Email

Giornale Cittadino Press
Testata giornalistica registrata Tribunale di Palermo n. 7/2014
Direttore Responsabile: Ninni Ricotta