giovedì, 18 Luglio 2024
spot_img
HomeevidenzaInaugurata la seconda edizione di ''Un Albero per la sicurezza''

Inaugurata la seconda edizione di ”Un Albero per la sicurezza”

È stato inaugurato a Palermo a piazza Campolo “Un Albero per la sicurezza”, l’iniziativa di promozione e sensibilizzazione sulla sicurezza e la salute sul lavoro realizzata grazie alla collaborazione tra l’Associazione Nazionale fra lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL) di Palermo e l’Amministrazione Comunale del capoluogo siciliano.

In Italia sono oltre 50 i Comuni che hanno messo a disposizione le loro piazze per allestire gli alberi con i caschi antinfortunistici, montati su intelaiature da cantiere.

“La sede Territoriale ANMIL di Palermo – ha affermato il Reggente Salvatore Malaponti – ha voluto organizzare la seconda edizione dell’albero per la sicurezza, quest’anno arricchita dalla presenza degli alunni delle quinte classi dell’Istuto Comprensivo ‘Sperone-Pertini’”.

“L’idea – prosegue Malaponti – nasce dell’artista Francesco Sbolzani, che ha voluto donare alla Fondazione Anmil “Sosteniamoli Subito” un’opera d’arte con l’obiettivo di richiamare l’attenzione dei cittadini, delle istituzioni e della Società tutta, nei confronti dei rischi che molti operai corrono nel proprio lavoro e risvegliare la coscienza e l’impegno collettivo verso la prevenzione degli infortuni, le malattie professionali e le morti”.

Purtroppo, ancora oggi – conclude il Reggente -, i dati sul territorio mostrano come siano ancora troppe le morti sul lavoro ogni giorno”.

L’assessore Dario Falzone, durante l’inaugurazione ha voluto ricordare la recente morte sul lavoro di un operaio al Cantiere Navale “che ci ha colpito da molto vicino e ci invita a riflettere”.

Per Antonio Tomaselli, A.U. Palermo Energia SpA, prima la crisi causata dalla pandemia Covid19, a cui si sono aggiunti la guerra in corso in Ucraina e i rincari energetici spropositati, “hanno messo in ginocchio le imprese con il rischio che nel bilancio delle stesse società venga meno il capitolo legato alla sicurezza sul lavoro. A questa riduzione delle partite di bilancio, ne consegue il mancato approvvigionamento e/o aggiornamento dei sistemi e degli strumenti di sicurezza, come la fornitura ai lavoratori dei Dispositivi di Protezione Individuale efficienti, esponendo, così, i lavoratori a maggiori probabilità di infortuni che, in alcuni casi, possono condurre alla morte”.

“La presenza dei piccoli alunni alla inaugurazione dell’albero della sicurezza – ha proseguito Tomaselli -, serva da stimolo per le istituzioni affinché, a vario livello, intervengano per stanziare, alle imprese, dei fondi destinati alla sicurezza nei posti di lavoro, anche con lo scopo di evitare che i bimbi non si trovino nella condizione di essere orfani o figli di mutilati sul lavoro”.

In conclusione l’A.U. Palermo Energia SpA ha ribadito la piena disponibilità a supportare e collaborare con l’Amnil e l’Inail per realizzare incontri, dibattiti e seminari sul tema della sicurezza sui posti di lavoro.

Il Reggente Anmil Sicilia, Salvatore Malaponti, durante l’inaugurazione ha ringraziato, per la collaborazione e il supporto ricevuto, il Sindaco di Palermo, Roberto Lagalla; l’assessore al Personale del Comune, Dario Falzone; l’Amministratore Unico dell’Azienda Palermo Energia SpA , Antonio Tomaselli, per aver realizzato la struttura;il Presidente del Co.co.pro. Inail di Palermo, Caldarella Gaspare.

Nonché l’Arma dei Carabinieri; Antonino Capozzo, Presidente Regionale Anmil Sicilia; Antonella Di Bartolo, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Sperone-Pertini” di Palermo, e tutti i soci Anmil e i cittadini intervenuti.

CORRELATI

Ultimi inseriti