Urban art contest 2018 Faenza- Palermo: ultimi ritocchi per l’opera dell’artista Tellas

Tellas durante la realizzazione dell'opera
Tellas durante la realizzazione dell'opera "Terra e Mare"

Ultimi ritocchi per il completamento dell’opera “Terra e Mare” del cagliaritano Tellas per Urban art contest 2018 Faenza – Palermo, il concorso che prevede la realizzazione di due opere di street art per le città di Palermo e Faenza, nel cui centro storico è stat già inaugurata la prima parte dell’opera presentata in occasione della Cena Itinerante.

L’Associazione culturale Distretto A – Faenza Art District insieme all’associazione culturale Punta Comune e Skip La Comune hanno presentato l’evento, inserito nel programma Palermo Capitale Cultura, patrocinato dai Comuni di Palermo e Faenza, curato dall’archietetto Bianca Maria Canepa – ArkeyLab -, con la collaborazione di Novacolor Ambassadors, MEI – Meeting Degli Indipendenti, Festa della Musica 2018, Stupor Mundi Bed and Breakfast, Extra Class Italia, Mister Skip – Barber Shop & Hair Stylist, Hysteria – The Collective Criteria, Shot Mcn – Unconventional Dog.

Sabato 16 giugno sarà la volta di Palermo e, per l’occasione,  saranno presenti gli esponenti del Distretto A di Faenza. L’opera è stata realizzata in un edificio di Via Messine Marine di fronte l’Ecomuseo del Mare – complesso case popolari fra via Bennici e via Adorno.

Panoramica opera
Panoramica opera

Tellas, autore delle opere di street art che rappresentano un ponte ideale tra due realtà diverse ma affini, come quella Palermo è Faenza, nasce a Cagliari nel 1985 ed è  stato considerato nel 2014 dall’Huffington Post U.S. tra i 25 street artist più interessanti della scena mondiale.

Tellas in esclusiva al GCPress ha raccontato «La tematica delle due opere è una, ovvero la differenza tra le due città di Faenza e Palermo, una legata alla terra e una che si affaccia sul mare. I lavori sono due ma in realtà è un’opera unica – continua l’artista – il mio lavoro è molto legato al paesaggio. Mi lascio ispirare dal luogo in cui mi trovo, quindi con i colori cerco di richiamare le atmosfere per stare vicino al posto, non potrei mai ad esempio riprodurre una veduta di New York a Palermo».

Tellas

Riguardo alla sua formazione afferma «Ho vissuto per quasi 8 anni a Bologna e studiato presso l’accademia di belle arti. Sono partito dai graffiti come tanti che poi approcciano al muralismo. Grazie ai miei studi ho approfondito e cambiato ricerca abbandonando definitivamente le lettere. Per le mie opere uso della semplice pittura da esterno».

Print Friendly, PDF & Email

Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030