Palermo. I volontari della rete “Palermo Pulita” hanno ripulito la spiaggia dell’Arenella

Alle 10 di oggi 20 giugno, i volontari appartenenti alla rete Palermo Pulita, quindi Associazione Panagiotis, Radio Segugio, Il Genio di Palermo, Partecipalermo, Palermo Indignata, Movimento dei Cittadini Sicilia, Ass. Argento Vivo, AICES, Società Coperativa Immagine ed Associazione Passportout,  si sono dati appuntamento alla spiaggia dell’Arenella, per la quarta Tappa della terza edizione di “Palermo Pulita”. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Palermo e ha ricevuto la collaborazione della RAP e di un gruppo di residenti della zona che si sono aggregati all’iniziativa.

I Volontari,  prima di iniziare le attività,  hanno osservato un minuto di raccoglimento per commemorare l’improvviso decesso del padre di Stefano Drago. presidente del’Associazione aderente alla Rete “il Genio di Palermo”.

I volontari come nelle tappe precedenti hanno pulito la spiaggia e donato segnalibri, brochure che descrivono e danno utili suggerimenti su come riciclare i rifiuti e fornito piccoli sacchetti ai bagnanti, al fine di ricordare alla cittadinanza di rispettare le proprie spiaggie

“Abbiamo raccolto le segnalazioni di molti residenti – ha dichiarato Vincenzo Marino, Presidente dell’Associazione di volontariato Movimento dei Cittadini Sicilia – sulla pericolosità  dell’arenile che ad esempio è divenuto luogo di abbandono di siringhe. Abbiamo raccolto pezzi di vetro e di specchio  che potrebbero causare gravi ferite in special modo bambini. Altri cittadini lamentano la presenza, lungo l’arenile, di escrementi di cane, nonostante vige il divieto vietato di portare animali in spiaggia. Purtroppo – ha concluso Marino – l’incuria dei tanti abitanti che potrebbero usufruire dell’arenile prevale sulla buona volontà di quei molti residente che sono venuto ad aiutarci.”

La soddisfazione per gli obiettivi raggiunti, nelle parole della coordinatrice Filippa Alfano riportate sulla loro pagina facebook: “La rete ‘Palermo Pulita’ è entusiasta dei risultati raggiunti in queste tre edizioni, ha constatato come durante questi tre anni, le aree interessate dalle azioni della rete, sono state oggetto di maggiore cura ed attenzione da parte sia dei cittadini che da parte dell’istituzioni. Segnali di tale successo che compensano le fatiche dei volontari di Palermo Pulita, dopo tre anni di azioni, sono le molteplici iniziative di pulizia da parte di tanti gruppi di cittadini ed associazioni che si sono susseguite con effetto domino per tutta la provincia di Palermo, risvegliando la consapevolezza della cittadinanza nel rivedere e nel riconoscere come la “propria casa” gli spazi pubblici della propria città, al di là dei confini delle proprie mura domestiche. Inoltre, alcune aree oggetto d’intervento, sono state riproposte durante questo triennio ed è stato bello, vedere come nel susseguirsi degli anni quelle stesse tappe, fossero meno protagoniste di incuria ed azioni d’inciviltà. I volontari della rete Palermo Pulita ringraziano i cittadini che si sono aggregati questa mattina all’iniziativa e ci auguriamo che sempre più palermitani riconoscano nella cura della propria città, anche una propria responsabilità.”


Testata giornalistica reg. Tribunale Palermo n. 7/2014 - Iscrizione ROC n. 31030