ZTL. Il Tar blocca l’avvio fino al 6 aprile, il Sindaco lo proroga al 15

ztl conf 3Palermo 30.03.2016 – Mancano poche ore all’avvio della ZTL e Il Sindaco, Leoluca Orlando e l’assessore Giuto Catania corrono ai ripari e convocano la stampa per comunicare lo slittamento al 15 aprile dell’avvio della ZTL in città.

Poche ore prima della conferenza stampa, organizzata a Palazzo Galletti in Piazza Marina, è arrivata la notizia della sospensiva del TAR, fino al 6 aprile, data in cui ci arriverà il via libera o lo stop al progetto.

La chiave di lettura del sindaco Leoluca Orlando riguardo la situazione che si è creata è di assoluta positività e mette in evidenza come le istituzioni stiano lavorando in sintonia e all’unisono.

Di parere opposto sono alcune associazioni di cittadini e di commercianti che leggono nella decisione del TAR una sostanziale bocciatura al progetto comunale.

Ha detto il Sindaco: “è mia precisa volontà e quella della giunta comunale, riuscire a dare alla città una organizzazione del traffico secondo modelli europei. Sono consapevole che ogni cambiamento seppur migliorativo comporta una situazione di disagio: il nostro obiettivo resta quello di passare da una mobilità selvaggia ad una sostenibile.” Poi Orlando ha giustificato il rinvio al 15 aprile, così: “è stato necessario in quanto il sistema telematico di pagamento on-line non ha funzionato a dovere con conseguente sovraccarico degli sportelli dell’Amat”.

Il Sindaco ha anche assicurato che a partire dal 6 aprile, la Polizia Municipale sarà impegnata su strada per informare gli automobilisti in modo da renderli consapevoli del cambiamento e che, inoltre, il sistema telematico di pagamento on-line sarà presto operativa con la collaborazione di Banca Sella e Poste Italiane

Non sono mancate durante la conferenza le proteste di alcuni cittadini che hanno manifestato contro la ZTL. Il GCPRESS, in conferenza, ha chiesto al Sindaco se non è il caso di valutare uno sconto se non addirittura l’esenzione dal pagamento delle zone blu per coloro che sono in possesso del pass annuale e soprattutto per i residenti. La risposta non è arrivata ma “rinviata” ad un momento successivo dopo che la ZTL avrà visto i suoi natali.

Il rinvio darà, così, più tempo ai cittadini per richiedere il pass senza incorrere nelle multe, ma quanti saranno coloro che ci ripenseranno e resteranno in attesa della decisione del TAR del 6 aprile?