Zero cani in canile. Il progetto per ridurre il sovraffollamento nel canile di Palermo

L'assessore Leopondo Piampiano ha avviato una serie di incontri con i volontari sui temi dei diritti degli animali e sul canile

L’assessore Leopoldo Piampiano ha iniziato una serie di incontri promossi con i volontari che operano nel territorio, sui temi dei diritti degli animali e sul canile. Un primo incontro si è svolto ieri negli uffici comunali di via Montalbo, e vi hanno partecipato alcuni volontari e Ornella Speciale, responsabile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (OIPA) Italia per i rapporti con le Istituzioni della Regione Sicilia.

L’assessore ha ribadito la volontà dell’Amministrazione comunale nel continuare il rapporto di collaborazione con il mondo del volontariato, ciascuno nel rispetto delle proprie competenze. Durante l’incontro è stato affrontato il problema lamentato dagli animalisti in merito al trasferimento dei cani nel canile di Caserta.

A tal proposito è stato confermato che si ricorrerà al trasferimento solo quando questo sia necessario e per limitare i disagi agli animali nei periodi di sovraffollamento.

“Proprio per ridurre al minimo il sovraffollamento e i trasferimenti – ha detto l’assessore – stiamo elaborando il progetto ‘zero cani in canile‘ per il quale si proporrà la collaborazione a tutte le associazioni e volontari”.

Il progetto, a costo zero per l’amministratore, prevede degli interventi con dei referenti territoriali, la formazione dei volontari e l’informazione nelle scuole, la collaborazione fra l’Amministrazione, gli Organi di controllo e il mondo del volontariato con l’obiettivo di ridurre gli abbandoni, contrastare e prevenire il fenomeno dei combattimenti e incentivare le adozioni.

“Questi incontri – conclude l’assessore – continueranno sul territorio con il coinvolgimento delle circoscrizioni e di tutte le realtà che hanno come obiettivo il benessere degli animali”. 

Print Friendly, PDF & Email