“VentodAmare”, I Festival Internazionale del Vento e del Mare a Cefalù.

E’ nell’ultima settimana di settembre, da mercoledì 24 e fino a domenica 28, che Cefalù raddoppierà i suoi colori d’azzurro, quelli del cielo e del mare, con “VentodAmare, I Festival internazionale del vento e del mare”. Cinque giornate di convegni, dimostrazioni, esibizioni, concorsi, spettacoli e pure libri, che porteranno agli ospiti presenti in questo primissimo scorcio d’autunno, che in Sicilia è ancora coda d’estate, tanta conoscenza, curiosità e allegria. La manifestazione, sotto la direzione organizzativa delle Officine Culturali Costanza d’Altavilla, ha ricevuto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico, che si aggiunge a quelli del Comune di Cefalù, dell’Ente Parco delle Madonie e del Distretto turistico della pescaturismo e della cultura del mare. I battenti del vento si apriranno il 24 con gli aquilonisti provenienti da tutto il mondo e con i praticanti degli sport acquatici, anch’essi a guida motrice del vento, che si cimenteranno in dimostrazioni e voli acrCefaluobatici. E ancora, per gli appassionati del gusto, presso il Villaggio del vento sarà allestito un percorso gastronomico, con degustazioni di prelibatezze finger food (cibo da strada) e fantasiosi piatti a base di pesce e prodotti dell’agro-alimentare provenienti dalle aziende del territorio.  Una fiera dell’artigianato completerà il percorso dedicato ai prodotti tipici locali. Poi ci sarà anche spazio per gli amanti della fotografia e delle riprese video, che potranno cimentarsi in due differenti concorsi: “Challenge Instagram”, come autore di uno scatto fotografico durante il Festival, e “VentodAmare spot contest”, come realizzatore di uno spot pubblicitario della cittadina normanna, in seguito condiviso dall’amministrazione comunale come promo istituzionale. In VentodAmare ci sarà anche tempo per simposi e convegni e, il 28 pomeriggio, pure la presentazione del romanzo d’esordio di Monica Gentile,   in tema col vento e col mare: “Tira Scirocco” (Pacini Editore, Pisa); già presentato all’ultimo Salone Internazionale del Libro di Torino. Chi sceglie di vivere Cefalù e il suo territorio durante le giornate del Festival potrà avere la ghiotta possibilità di visitare la città e scoprirne i suoi aspetti più nascosti grazie al progetto “Gli ombrelli in tour”. Itinerari gratuiti, infatti, verranno attivati per condurre i visitatori alla scoperta degli angoli più suggestivi del centro storico e della costa cefaludese. Gli accompagnatori saranno riconoscibili da un ombrello con impresso la bandiera nazionale del gruppo linguistico di cui saranno “ciceroni”. La musica, infine, sarà padrona indiscussa della sera, con concerti e esibizioni dal vivo di Dj, in scena al Lido Apollo e a Le Vele Club.

Print Friendly, PDF & Email