Variazioni RD ”porta a porta”, tra polemiche e chiarimenti di Rap

Raccolta differenziata - ph. web
Raccolta differenziata

Ci chiediamo se il Comune di Palermo nella scelta di modificare i turni della raccolta dei rifiuti indifferenziati, abbia pensato alle esigenze di tante famiglie, numerose e magari con bambini piccoli, che così saranno costrette a tenere a casa per giorni i sacchetti maleodoranti”. Cosi Marco Stassi presidente Adiconsum Palermo Trapani chiede all’amministrazione comunale di Palermo se esiste la possibilità di valutare altre soluzioni sul tema della modifica dei turni della raccolta differenziata a Palermo, in particolare per l’indifferenziato che è stato ridotto a un solo giorno la settimana.

“I cittadini pagano una Tari piuttosto alta e hanno diritto a un servizio che risponda alle loro esigenze – conclude Stassi -. Giusta l’idea di sensibilizzare i palermitani per gestire la raccolta differenziata in modo responsabile, ma riteniamo sia importante anche considerare ciò che serve a tante famiglie”.

“L’Amministrazione Comunale a la RAP, in condivisione con il CONAI, ha ritenuto di ricorrere alla raccolta del “rifiuto residuo secco non riciclabile” una sola volta a settimana, anziché due, con l’obiettivo di aumentare le percentuali di raccolta differenziata”. A dichiararlo il direttore Generale Roberto Li Causi in risposta alla Adiconsum che chiedeva la possibilità di rivedere i turni di raccolta.

“E’ opportuno evidenziare che nelle aree servite dal c.d. “porta a porta” Palermo Differenzia 1 (PAD1) e Palermo Differenzia 2 (PAD2) i risultati della raccolta differenziata sono confortanti poiché la percentuali di RD si attestano mediamente al 51% per il PAD1 mentre per il PAD 2 è di circa il 62%. Le riduzioni delle percentuali di produzione del rifiuto indifferenziato  – continua Li Causi – è un percorso ormai obbligato, in primis per la tutela dell’ambiente , in secundus per contenere i costi elevati di trasporto e smaltimento nelle discariche fuori Palermo, a seguito della chiusura della discarica di Bellolampo, che sarebbero a carico dei cittadini palermitani”.

In merito all’attenzione verso i palermitani, comunque si precisa che RAP ha attivato un servizio dedicato ai cittadini per la raccolta mirata (vedi ad esempio pannoloni e pannolini) dando la massima attenzione alle famiglie, agli anziani e ai bambini.

Per attivare il servizio basta richiedere a Rap anche via mail (info@rapspa.it), una richiesta specifica e motivata indicando  tutti i riferimenti (esempio vie, civico, contatti). 

Il servizio prevede l’esposizione (del carrellato o mastello) il giovedì sera dalle ore 19 alle ore 22 per ritiro da parte di Rap, il venerdì entro le ore 10. La richiesta ha validità annuale e potrà essere, laddove necessario, reiterata.

Print Friendly, PDF & Email