Una Piattaforma Digitale per il Nuovo Mercato Ortofrutticolo di Bagheria

mercati-generali-sais
mercati-generali-sais-bagheria

L’approvazione dello schema di regolamento comunale per la gestione del Mercato Ortofrutticolo di Bagheria, avvenuta lo scorso mese di maggio, potrebbe avere interessanti risvolti, anche in una visione orientata al digital innovation. È la proposta di weStart (weSicilian Talents a Real Transformation), laboratorio di idee, di cui fanno parte professionisti, prevalentemente siciliani in diversi settori: comunicazione, diritto, economia, agraria, informatica ecc. L’iniziativa che weStart ha intenzione di intraprendere, con la
collaborazione dell’Amministrazione comunale bagherese, si pone come obiettivo la creazione di una piattaforma digitale attraverso la quale commercializzare
prodotti tipici dei territori siciliani, in modalità smart, cioè efficiente, e secondo i requisiti imposti dal digital innovation, che tengono anche in considerazione le misure restrittive adottate dal Governo nazionale per contrastare la pandemia da Covid-19.

Alla possibile partnership tra weStart e la Città delle Ville, potrebbe affiancarsi anche
EDUCTT, Società con sede a Varese attiva nel settore delle innovazioni digitali, che
potrebbe mettere a disposizione il suo know how per la programmazione di
appositi strumenti digitali, in modo da concretizzare in maniera ottimale nuove possibilità
di sviluppo economico da sfruttare in pieno grazie alle innumerevoli potenzialità del web.
La diffusione ed il timore del Coronavirus, se da un lato comportano l’applicazione delle misure di cautela, dall’altro mostrano segnali di opportunità per utilizzare tecnologie in grado di abbattere il limite imposto dal distanziamento sociale, aprendo così nuovi scenari sulle frontiere della ricerca scientifica e nuove sfide future.

Tra gli obiettivi, organizzare attività di marketing legate allo sviluppo territoriale nella consapevolezza che un giusto uso del patrimonio del nostro territorio sia in grado di fare la differenza tra la logica dell’abbandono e la voglia di riscatto. Considerazione che ha anche ricevuto un’ampia condivisione del Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, in visita ufficiale alla Città delle Ville nella giornata del 16 febbraio 2020.

Il mercato all’ingrosso di prodotti ortofrutticoli si trova nella SS 113, nel complesso
immobiliare ex Sacos, in quella stessa giornata, ha ricevuto la visita dell’Assessore
Regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera.

La visita del Ministro Bellanova ha fornito l’occasione per potere discutere del progetto di
realizzazione della struttura mercatale, in un’ottica di sviluppo territoriale.
“La scelta del Comune di Bagheria di impegnarsi a favore del settore dell’ortofrutta e del
settore agrumicolo è utile e produttiva – aveva affermato il Ministro Bellanova -. In questa occasione, ringrazio anche gli imprenditori che costruiscono le condizioni per dare una possibilità importante di sviluppo al territorio perché sono convinta che l’agricoltura ha un futuro soprattutto se frutto di lavoro qualificato. Qui ci sono competenze, eccellenze e grande imprenditorialità che vogliamo sostenere sui mercati che sono molto aggressivi”.

Lo Schema del Regolamento Comunale, per la gestione del Mercato Ortofrutticolo,
approvato dal Consiglio Comunale di Bagheria, con la delibera n. 91 del 11 maggio 2020,
è stato predisposto dal Servizio SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) della direzione
IX, su proposta del Responsabile di Posizione Organizzativa, l’Architetto Maria Piazza.
Il regolamento, redatto in osservanza della normativa vigente in materia di commercio
all’ingrosso (Legge 25 marzo 1959 n. 125 e Decreto Ministeriale 10 aprile 1970), è
necessario al fine della futura apertura del nuovo Mercato, una struttura che darà possibilità occupazionali a sei imprenditori locali, tanti quanti saranno gli stand che saranno messi a concorso. Il regolamento verrà proposto al consenso del Consiglio Comunale per la relativa approvazione.

Si avvicina quindi l’apertura del nuovo mercato, che estendendosi su un’area di 1300 Km quadrati, sarà il secondo più vasto mercato ortofrutticolo al coperto della Sicilia.