domenica, 14 Luglio 2024
spot_img
HomeculturaTutto pronto per la XV edizione di Una marina di libri: dal...

Tutto pronto per la XV edizione di Una marina di libri: dal 6 al 9 giugno a Parco Villa Filippina

È stata presentata oggi, la 15esima edizione di Una marina di libri, che si svolgerà da giovedì 6 a domenica 9 giugno al Parco Villa Filippina di Palermo. Il Festival è organizzato dall’Associazione Una marina di libri E.T.S. in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni, Navarra Editore, Sellerio Editore e Libreria Dudi. Con il patrocinio di Comune di Palermo, Città metropolitana, Regione Sicilia, Università degli Studi di Palermo e AIE – Associazione Italiana Editori.

Al timone del festival dell’editoria indipendente, ideato da Maria Giambruno, ci sarà per il quarto anno consecutivo il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri.
Il tema che farà da filo conduttore su presentazioni, dialoghi e incontri con scrittori, scrittrici, editori, artisti, magistrati, giornalisti, poeti, illustratori, fumettisti, docenti universitari, studenti, associazioni e rappresentanti della società società civile, ha come titolo: “Oltre i confini”.

“Un festival di libri – spiega Savatteri – è per definizione un territorio di confini violati e incerti: si incrociano letteratura, giornalismo, musica, cinema, libri per adulti, per giovani, per ragazzi. Libri senza confini di sesso, genere, religione, ideologie perché le idee, come le parole e i pensieri, non si fermano agli steccati. Oggi più che mai, in un tempo segnato da muri e valichi, occorre tornare a praticare gli sconfinamenti per abbattere i conformismi e le barriere. Una marina di libri 2024 è l’occasione per ricordare che Palermo e la Sicilia sono e saranno sempre terra di incroci, di contaminazione, di incontro e di confronto. Il mare non è barriera per chi conosce il linguaggio del pensiero perché, come si dice in Sicilia “chi ha lingua passa il mare”.

Un programma ricco di novità e di ospiti, con numeri davvero importanti: 80 gli editori indipendenti, 8 i palchi dedicati alle presentazioni, ai dibattiti, agli spettacoli, ai reading, alla musica, alla cultura, al teatro e alle arti visive per un totale di oltre 400 appuntamenti distribuiti nelle quattro giornate.

Tanti gli ospiti di rilievo dallo scrittore Petros Markaris, che incontrerà il pubblico per parlare, insieme a Gaetano Savatteri e a Valentina Alferj, agente letterario e collaboratrice di Andrea Camilleri, di libri e fiction televisive, a Daria Bignardi che dal 2020 va in onda su Radio Capital con L’ora Daria, l’appuntamento mattutino su libri e interviste, a Vinicio Marchioni, volto noto di cinema, teatro e tv, che esordisce con il romanzo Tre notti. E poi Filippo Ceccarelli, giornalista di Repubblica e ospite fisso nella trasmissione Propaganda Live su La7, che ci racconta con intelligenza e ironia la straordinaria storia di vita e di potere di Silvio Berlusconi; Adriano Sofri, con un diario sulla guerra in Cecenia da lui vissuta e documentata; Giorgio Fontana, con la sua indagine sulle opere e sulla vita di Kafka; Calogero Ferrara e Francesco Petruzzella con L’armata del diavolo (Navarra Editore) testo sugli omicidi di mafia, che dà corpo e forma all’orrore per non spegnere la fiamma dell’indignazione. E ancora il regista Davide Ferrario che, grazie alla collaborazione con Cinema City Palermo, presenterà a Una marina di libri il suo documentario su Umberto Eco, ed Ester Pantano, attrice e cantante, che interpreta ne Le Rose. Parole e musica, pezzi della tradizione popolare dedicati a Rosa Balistreri e a Santa Rosalia, in omaggio al 400esimo del Festino.

Per la sezione “Le scrittrici e gli scrittori che ci mancano” l’omaggio va a Irène Némirovsky con la lettura da Suite francese di Anna Bonaiuto (all’interno del progetto FLM Ad alta voce finanziato dal Cepell) e Franz Kafka ricordato da Giorgio Fontana e Adriano Sofri.

I segni di Venere – In questo IV centenario del ritrovamento delle reliquie di Santa Rosalia, la finestra sulle questioni di genere, curata da Maria Giambruno, diventa in omaggio alla Santa e alla Città di Palermo: “I Segni di Rosalia”. Tra le autrici protagoniste de I segni di Venere, Azzurra Rinaldi, economista, docente di Economia Politica all’Unitelma Sapienza di Roma, scrittrice e divulgatrice, e “economista femminista”, come lei stessa si definisce, con il libro Come chiedere l’aumento. Strategie e pratiche per darti il giusto valore; Elena Granata, architetta e docente di urbanistica al Dipartimento di Architettura e studi urbani del Politecnico di Milano con Il senso delle donne per la città; Giulia Blasi, scrittrice e giornalista specializzata in tematiche di genere e diritti civili, con il libro Cose mai successe e Ines Testoni, docente di psicologia sociale dell’Università di Padova, con Il terzo sesso. Perché Dio non è maschio e altre questioni di genere; Francesca Marzia Esposito, autrice di Ultracorpi. La ricerca utopica di una nuova perfezione (minimum fax).

Per il secondo anno consecutivo a Una marina di libri si farà formazione professionale con gli eventi organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia: a discutere di giustizia e legalità saranno: Teresa Principato, Maurizio De Lucia, Elvira Terranova, Salvo Palazzolo, Giacomo De Girolamo e Nello Trocchia.

Libri ma anche musica e teatro itinerante con Lucina Lanzara, gli artisti del Teatro Bastardo, e i giovani musicisti del Conservatorio di Musica Alessandro Scarlatti di Palermo.

Numerosissimi i partner per il 2024: associazioni, aziende e istituti culturali della città che danno il senso di un evento condiviso che è patrimonio di Palermo. Torna come ogni anno la Summer School promossa dal Centro linguistico d’Ateneo di Unipa; il Centro per la cultura evangelica Bonelli proporrà un incontro con Alessandro Hoffmann, la Biblioteca centrale con la traduttrice Rita Calabrese; International House avvicinerà alla lingua inglese con uno spazio dedicato; Cinema City Palermo e Sole Luna Doc Film Festival porteranno il cinema a Una marina di libri, e ancora si confermano le partnership con l’Institut Francais grazie al quale arriveranno a Palermo Zineb Mekouar e Marielle Anselmo, e ancora con il Cervantes, Strade, Tenute Orestiadi, l’Accademia di Belle Arti, il Conservatorio A. Scarlatti, Medici senza frontiere, Palermo Pride, Remax luxury house e tanti altri. Si concluderà inoltre dal 6 al 9 giugno con Anna Bonaiuto, Samantha Milton Knowles e numerosi reading per adulti e bambini il progetto FLM Ad Alta voce, finanziato dal Centro per il libro e la lettura, che ha visto Una marina di libri partner del Festival delle Letterature Migranti durante tutto l’anno nell’organizzazione di laboratori e letture ad alta voce.

Ricco di stimoli e proposte anche il programma di editoria per bambine e bambini curato dalla Libreria Dudi di Maria Romana Tetamo, che ogni anno coinvolge autori e autrici, illustratori e illustratrici del panorama nazionale per presentare le ultime novità editoriali, con letture ad alta voce e laboratori pratico creativi e una serie incontri dedicati ai temi della letteratura per l’infanzia e all’educazione in generale. Il programma di quest’anno si aprirà, giovedì pomeriggio (ore 17.30), con lo spettacolo inaugurale Katitzi, riscrittura scenica e regia di Gisella Vitrano, con Marcella Vaccarino e Dario Muratore, tratto dal libro di Katarina Taikon edito da Iperborea.

Tra gli ospiti di Dudi: Angelo Mozzillo (super premio Andersen 2021), Giovanni Colaneri (vincitore premio Orbil 2023), Agnese Baruzzi, Lucia Scuderi, Matteo Sabato, Giorgio Volpe e Samanta Milton Knowles, rielaboratrice e curatrice della versione italiana di Pippi Calzelunghe, che incontrerà gli alunni e le alunne delle scuole. Tra le presentazioni da segnalare il saggio Il pulcino non è un cane. L’editoria araba per l’infanzia come specchio della società (edito da Astarte) con Enrica Battista e Maria Grazia Decente di Arabooks che ne hanno curato la traduzione, e Le ragazze ce la fanno (Il Castoro) all’interno del quale si troverà il racconto del progetto Cotti in Fragranza dell’Istituto penale minorile Malaspina di Palermo.

Autori Sellerio Editore per Una marina di libri 2024
Adriano Sofri, Saba Anglana, Bernardo Zannoni, Maurizio Carta, Giorgio Fontana, Gioacchino Lanza Tomasi. E una nuova edizione de Il Principe fulvo di Salvatore Silvano Nigro.

Autori Navarra Editore per Una marina di libri 2024
Alessio Calaciura, Calogero Ferrara e Francesco Petruzzella, Anna Rosa Gagliano. Mariuccia Noto, Maria Teresa Coraci, Mariacristina Di Giuseppe, Vito Lo Scrudato, Domenico Occhipinti, e per il programma infanzia Daniela Lo Secco, Cristina Cucinella e Evelin Costa.

SUMMER SCHOOL
La quarta edizione della Summer School in Traduzione Letteraria (SSTL), diretta da Daniela Tononi e coordinata da Renata Vinci del Dipartimento SUM, in collaborazione con il CLA dell’Università di Palermo e StradeLab, si articolerà in sei laboratori di traduzione (da inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e cinese). All’interno di Una marina di libri si svolgerà l’incontro “Gioie e dolori – Umorismo e rinunce nella traduzione di Zerocalcare” con le traduttrici Myriam Alfano e Brune Seban.

CONCERTI
Le serate di Una marina di libri si concluderanno con un programma musicale curato dal Parco Villa Filippina. Si parte giovedì con il quartetto jazz No More Blu, che proporrà un raffinato repertorio di standard jazz. Venerdì sarà la volta dei Pacha Kama, un gruppo impegnato nel recupero dei generi musicali tradizionali del Sudamerica. Sabato il palco sarà tutto per il pianista Davide Santacolomba, mentre domenica chiuderanno la rassegna i 28IF, una band nata dalla passione per il fenomeno Beatles.

ACCESSIBILITÀ E INCLUSIONE
Anche quest’anno, grazie al prezioso supporto dei nostri partner, abbiamo scelto di riservare un’attenzione particolare alla cura dell’accessibilità al nostro festival. Durante le quattro giornate, le persone con disabilità motorie potranno usufruire di un servizio di assistenza con gli operatori alla mobilità messi a disposizione da AOPCS – Attività Operativa Protezione Civile e Sociale.
Grazie al supporto di Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS – insieme a Centro Nazionale del Libro Parlato, Irifor, Iapb, Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus, Biblioteca Italiana per i ciechi, Stamperia Regionale Braille ETS, Polo Tattile Multimediale, Centro Regionale Helen Keller, Univoc, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS, sezione territoriale di Palermo, il festival ospiterà presentazioni, un interessante “reading al buio”, una mostra e un ventaglio di laboratori di manipolazione e riconoscimento tattile e dedicati alla conoscenza della scrittura Braille.
Alcuni degli eventi, indicati in programma, usufruiranno del servizio di traduzione Lis con il sostegno di Fondazione Sicana.

SPEAKERS’ CORNER
Dieci minuti per recitare o raccontare il proprio testo: microfono aperto per scrittori e poeti emergenti.

Partner e sostenitori di Una marina di libri
Main sponsor di Una marina di libri sono Fotograph, partner di stampa, e per il terzo anno consecutivo, Coop. A Coop è intitolato il palco centrale dove si concentrano le presentazioni e gli spettacoli più attesi dal pubblico.

Prosegue anche il rapporto con Tenute Orestiadi, Wine bar e palco dedicato all’interno della rassegna.

INFO
Inaugurazione giovedì 6 giugno ore 17.00 (ultimo ingresso ore 22.00)

La mattina del venerdì, dalle 10 alle 14, l’ingresso è gratuito per la partecipazione alle attività di promozione scolastica.

Venerdì 7 e sabato 8 giugno: dalle 10.00 alle 14.00 – dalle 16.00 alle 24.00 (ultimo ingresso alle 23.00)
Domenica 9 giugno: dalle 10.00 alle 14.00 – dalle 16.00 alle 23.00 (ultimo ingresso 22.00)
I cancelli e la biglietteria chiuderanno tra le ore 14.00 e le ore 16.00

COSTO DEI BIGLIETTI E GRATUITÀ
Ingresso singolo € 3,00
Abbonamento giornaliero (3 ingressi) € 6,00 – Abbonamento per le quattro giornate (7 ingressi) € 10,00.
Le bambine e i bambini al di sotto dei 13 anni entrano gratis

Le prime 400 persone che acquisteranno online l’abbonamento per le quattro giornate riceveranno la shopper in tela a tiratura limitata dedicata al tema dell’edizione.

Una marina di libri 6/9 giugno Villa Filippina

Alcuni appuntamenti delle quattro giornate:

Giovedì 6 Giugno
Il giornalista Filippo Ceccarelli presenta B.Una vita troppo (Feltrinelli); Costanza DiQuattro L’ira di Dio (Baldini+Castoldi); Gianluca Peciola La linea del silenzio (Solferino); il magistrato Andrea Apollonio L’inferno non prevarrà (Rubbettino). Ospite dell’Institut Français di Palermo Zineb Mekouar con il suo libro d’esordio Il passaporto verde (Ed. Nord); mentre Alessandro Hoffmann, ospite di CEC Bonelli, presenterà La pupa di Zaban (ed. Kalós) e Rita Calabrese Il cielo sopra Palermo (ed. Kalos) di Costanze Neumann, in un incontro organizzato in collaborazione con la Biblioteca centrale.
Senza offesa (Navarra Editore) opera prima di Anna Rosa Gagliano nata dalla collaborazione con la scuola di scritture Itaca, diretta da Claudio Fava, che inaugura l’omonima collana di Navarra.
Le Rose. Parole e musica, canzoni e testi popolari su Rosa Balistreri e su Santa Rosalia, è l’omaggio che Ester Pantano, attrice e cantante, porterà sul palco di Una marina di libri.
Altro omaggio a Santa Rosalia è Il Canto della Santuzza di Salvino Leone e Lucina Lanzara con il gruppo voci vicine.
In programma inoltre un dibattito sulle scritture, in collaborazione con la Scuola Itaca, con la partecipazione di Gaetano Savatteri, Claudio Fava, Ottavio Navarra, Costanza Quatriglio, Gigi Borruso e Edoardo De Angelis.

Venerdì 7 giugno
La giornalista e scrittrice Daria Bignardi Ogni prigione è un’isola (Mondadori); Maurizio Carta Romanzo urbanistico. Storie dalle città del mondo (Sellerio); Giosuè Calaciura che presenterà Ventunotrentuno (Navarra Editore) un libro di racconti postumo del fratello Alessio, narratore e artista del legno scomparso a febbraio; ospite di Zonta Palermo Azzurra Rinaldi con Come chiedere l’aumento. Strategie e pratiche per darti il giusto valore (Fabbri Editori), Giulia Blasi con Cose mai successe (Rizzoli).
Anna Bonaiuto leggerà brani di Suite francese di Irène Némirovsky, tratti dall’audiolibro edito da Emons (l’incontro è organizzato in collaborazione con il Festival delle Letterature Migranti all’interno del progetto FLM Ad Alta Voce, finanziato dal Cepell). In programma inoltre per I segni di Venere la lectio “Anime Ferite, Artemisia Gentileschi e Frida Kahlo, due straordinarie storie al femminile” a cura del critico d’arte Tanino Bonifacio.

Sabato 8 giugno
L’attore Vinicio Marchioni firma il suo primo romanzo Tre notti (Rizzoli).
Per Sellerio, “Conversazione intorno a Giuseppe Tomasi Lampedusa”, che prevede Lampedusa e la Spagna di Gioacchino Lanza Tomasi, libro che esce in maggio, ad un anno esatto dalla scomparsa del suo autore, verrà presentato da Salvatore Ferlita, Nicoletta Polo Lanza Tomasi e Salvatore Silvano Nigro, che presenterà anche la nuova edizione de Il Principe fulvo; Giorgio Fontana presenta Kafka. Un mondo di verità (Sellerio), con l’autore dialogherà Adriano Sofri nella sezione “Le scrittrici e gli scrittori che ci mancano”, dedicata quest’anno a Franz Kafka e Irène Némirosky. Adriano Sofri con C’era la guerra in Cecenia (Sellerio). E poi Vito Lo Scrudato con Il Sicario e Shakespeare, Mariacristina Di Giuseppe con Edoardo De Angelis per L’armaru (entrambi per Navarra Editore).
Presentazione del cartellone del Segesta Teatro Festival 2024, con Luigi Biondo e Claudio Collovà.
Incontro su Sguardi su Leonardo Sciascia fra letteratura, arte visiva e cinema con Tanino Bonifacio, Giuseppe Cipolla, Salvatore Ferlita e Ivan Scinardo.
Libri al sud: un dibattito sullo stato delle politiche di promozione dei libri e della lettura tra festival letterari, patti per la lettura, biblioteche, librerie e editori. A partire dal libro Seguirà firmacopie. Festival e rassegne in Sicilia di Domenico Occhipinti (Navarra Editore). Con il patrocinio di AIE e ALI.

Domenica 9 giugno
Incontro con Petros Markaris, scrittore, drammaturgo, sceneggiatore e traduttore, nato a Istanbul nel 1937, naturalizzato greco, incontrerà il pubblico per parlare dei suoi gialli mediterranei e del suo commissario Kostas Charitos. Con lo scrittore ci saranno Gaetano Savatteri e Valentina Alferj, agente letterario e storica collaboratrice di Andrea Camilleri. Si discuterà di gialli e di fiction televisive.
Per Sellerio saliranno sul palco: Bernardo Zannoni (Premio Campiello 2022) con il suo ultimo romano dal titolo 25 e Saba Anglana con La signora Meraviglia.
Per Navarra Editore L’armata del diavolo di Calogero Ferrara – Procuratore delegato europeo, già Sostituto Procuratore della Repubblica di Palermo e componente della Direzione Antimafia – e Francesco Petruzzella – analista informatico presso la Procura di Palermo e studioso dei fenomeni criminali – un denso testo sugli omicidi di mafia, che dà corpo e forma all’orrore per non spegnere la fiamma dell’indignazione.
Evento Pride – Palermo e i suoi spazi pubblici. Decoro, rigenerazione e sicurezza
con Giulia de Spuches, Gabriella Palermo, Maurizio Carta, Igor Scalisi Palminteri, Mirko Pace, Vivian Celestino e Sonia Bahria.
Gaspare Grammatico con il giallo Le spine del ficodindia (Mondadori).
In collaborazione con Cinema City Palermo la proiezione del documentario Umberto Eco: La biblioteca del mondo (2022 – 1h20m) di Davide Ferrario. A dialogare con il regista: Carmelo Galati, direttore artistico di Cinema City Palermo, e Gianfranco Marrone, saggista, scrittore e docente di Semiotica all’Università degli Studi di Palermo.

CORRELATI

Ultimi inseriti