mercoledì, 22 Settembre 2021
spot_img
HomeSiciliaTurismo, Taormina e la sua ripartenza. Si ricomincia dalla sostenibilità

Turismo, Taormina e la sua ripartenza. Si ricomincia dalla sostenibilità

“Restiamo in Sicilia per scoprire i tesori immensi dell’Isola e far girare l’economia”, l'appello dell'Assessore Samonà

Una vacanza green e sostenibile in assoluta sicurezza in uno dei posti più belli del mondo, è questo l’invito che gli operatori turistici di Taormina lanciano agli italiani e agli stranieri in vista delle loro prossime vacanze. 

Nella bellissima Perla delle Jonio, i divieti e le restrizioni legati ai viaggi, e causati della pandemia da Coronavirus, adesso potrebbero essere un ricordo, poichè è il momento della Ri-partenza, in cui tutti gli appassionati di viaggi arrivino qui a godere la Sicilia in piena sicurezza e nel rispetto delle norme anti-contagio. 

Il blocco causato dalla pandemia ha di converso incentivato albergatori ed operatori turistici a rivedere le proprie strutture e/o servizi, migliorandoli, rendendoli più sicuri ed anche più green.

E tante sono già le persone che, nel rispetto del distanziamento fisico, si sono già riversate sulle spiagge e nelle ampie zone offerte della Riviera Taorminese. 

E, tra le buone nuove, il direttore del Parco Archeologico Naxos Taormina Gabriella Tigano annuncia l’apertura del museo dell’isola Bella dopo tanti mesi di chiusura per i lavori di ristrutturazione e di conservazione: “Aspettiamo i visitatori con particolare gioia. Ci tenevamo ad aprire perché in questa stagione non potevamo più rimanere chiusi. Dopo tanti mesi di chiusura, tanti i lavori che sono stati fatti, ed ora aspettiamo i visitatori, ci tenevamo ad aprire perché in questa stagione non potevamo più rimanere chiusi. L’Isola è uno dei gioielli nel parco ed è giusto che sia fruito in questo in questo momento di ripresa di tutte le attività”. 

Info: parconaxostaormina.com/  – info@aditusculture.com

L’appello dell’Assessore Samonà: “Vacanze in Sicilia per nutrire l’anima e far girare l’economia dell’Isola”

“Questa estate restiamo in Sicilia per scoprire i tesori immensi della nostra terra e far girare l’economia dell’Isola – lo sottolinea Alberto Samonà, assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana – i mesi duri dell’emergenza pandemica che hanno condizionato tantissimo la nostra vita non hanno fermato il mondo della cultura e, da Siciliani, possiamo adesso approfittare di questi mesi estivi per ammirare le bellezze culturali della nostra Sicilia, uniche al mondo, ma anche per riscoprire le nostre tipicità e luoghi incantevoli che tutti ci invidiano”. 

“Quella in Sicilia – conclude l’assessore della Lega – è una vacanza completa, perché associa in un unicum straordinario cultura, mare, montagna, scenari naturalistici, borghi fra i più belli d’Italia, buon cibo, buon vino e un clima perfetto. Scegliendo la Sicilia nutriamo la nostra anima e aiutiamo la nostra gente”.


 
 

CORRELATI

Ultimi inseriti