Torna la Maratona di Palermo, lo start al Giardino Inglese il 17 novembre

Un quarto di secolo per la Maratona di Palermo. La manifestazione torna il 17 novembre nella sua XXV edizione con 1.800 partecipanti già iscritti alla gara podistica. Partenza alle 9 della mattina sia per la maratona classica, che la mezza e per le categorie uomini e donne. Per i partecipanti alla non competitiva lo start è previsto per le 9:30.

Un percorso molto suggestivo che vedrà la partenza da via Libertà nei pressi del Giardino inglese e attraverserà, sia per per la maratona che per la mezza distanza, il Teatro Massimo, i Quattro Canti, la Cattedrale, piazza Politeama, Palazzo dei Normanni, Piazza del Parlamento, Piazza Giulio Cesare poi il Parco della Favorita e la Palazzina Cinese, sfiorando il mare di Mondello.

Trentotto al momento le nazioni straniere rappresentate a Palermo. La pattuglia più numerosa è quella francese, seguita da Germania, Olanda, Polonia, USA e Belgio. Presenti anche atleti da Moldavia, Messico e Sudafrica. Buona anche la partecipazioni delle altre regioni d’Italia, per la Sicilia terrà alta la bandiera il palermitano Filippo Lo Piccolo, vincitore della Maratona nel 2015. Tra i favoriti per la vittoria c’è sicuramente Hosea Kimeli Kisorio, nigeriano vincitore delle ultime due edizioni, ma probabile podio anche per i suoi connazionali Wilfred Korir e Kenneth Kemboi Rotich. Tra le donne invece si candidano alla vittoria Gladys Chepnegetich e Hirut Beyene Guangual.

Sempre al Giardino Inglese sarà installato l’expo Village della Maratona, aperto venerdì e sabato dalle 10 alle 19:30 e domenica dalle 7 alle 15. Per tutti i partecipanti della maratona, mezza maratona e non competitiva, AMAT ha messo a disposizione gratuitamente i suoi mezzi; sarà sufficiente mostrare la pettorina per usufruire del servizio.

Da segnalare l’iniziativa la “Camminata del Sorriso” all’interno della manifestazione: 3 chilometri di passeggiata, ovviamente non competitiva, organizzata dall’associazione Fasted Palermo Onlus in sostegno della campagna di informazione e prevenzione sulla Talassemia e sulle emoglobinopatie congenite nella popolazione a cui parteciperanno bambini, studenti, famiglie e semplici cittadini a passeggio tra Via Libertà, via Maqueda e il Giardino Inglese.

«Unicredit è partner della Maratona dal 2008 e siamo molto felici di esserlo anche quest’anno – ha detto in conferenza stampa Salvatore Malandrino, regional manager di Unicredit, main sponsor della manifestazione -. Riteniamo molto è importante supportare le iniziative del territorio e creare valore attraverso i flussi turistici che confluiscono nella città anche in fase di bassa stagione. L’obbiettivo è tenere alta l’attenzione durante tutto l’anno. Maratona di Palermo ha il pregio di coniugare sport, arte e cultura grazie a un tracciato sempre più ricco che attraversa anche i siti UNESCO del percorso Arabo-Normanno».

A proposito di turismo e sport, Manlio Messina, Assessore al turismo della regione Sicilia, dichiara «la Maratona di Palermo è un connubio vincente tra sport, turismo e cultura. Abbiamo la necessità di fare conoscere il nostro patrimonio storico culturale. In Sicilia dobbiamo alzare il livello delle nostre manifestazione e grazie alla Maratona abbiamo attirato l’attenzione anche con la presenza di atleti di livello internazionale».

Intervenuto alla conferenza stampa di presentazione della Maratona, il vice-sindaco di Palermo Fabio Giambrone, parlando del rapporto tra la città e lo sport, ha annunciato la riapertura dello Stadio delle Palme per fine dicembre e del Velodromo, prevista per il 30 novembre.

Print Friendly, PDF & Email