venerdì, 30 Luglio 2021
spot_img
HomeappuntamentiTorna Gelato & Pizza Village al Parco di Villa Tasca. Ecco il...

Torna Gelato & Pizza Village al Parco di Villa Tasca. Ecco il programma

SAPORI E COLORI, MUSICA E SPETTACOLI: A PALERMO CINQUE GIORNI DI FESTA ALL’INSEGNA DEL GELATO E DELLA PIZZA

A Palermo torna il «Gelato & Pizza Village». È la seconda edizione dopo il successo del 2019 e la rinuncia forzata del 2020, causa pandemia. Adesso si riparte in un luogo suggestivo come il Parco di Villa Tasca, con un fitto calendario di cinque giornate di iniziative e scorpacciate, da mercoledì 21 a domenica 25 luglio. L’organizzazione è della 3F Solution, la stessa azienda che a Palermo ha già creato «Expo Cook», diventata negli anni un punto di riferimento tra le fiere enogastronomiche d’Italia. La manifestazione è realizzata con il patrocinio della Confcommercio e della Fipe (Federazione pubblici esercizi).

L’idea del Village è offrire ai siciliani e ai turisti un’occasione di stare insieme, in famiglia o con gli amici, per più ore. Ogni giorno il parco resterà aperto dalle 17 alle 24 e fornirà opportunità di svago senza soluzione di continuità. Dai numeri d’attrazione per i bambini agli sketch dei comici più apprezzati dal pubblico, dai concerti alla danza, saranno numerosi gli spettacoli a supporto alle degustazioni di pizza e gelato, due eccellenze della cucina siciliana. 

Nella prima parte di ogni serata ci sarà spazio per il divertimento dei più piccoli (ma anche dei grandi naturalmente) con la giocoleria di Monsieur Barnaba, le bolle di sapone di Agata Leale, la magia di Salvo Lo Gerfo e l’equilibrismo di Jonathan Marquis. Venerdì sera è il momento della danza acrobatica con show circensi di grande attrazione grazie al Red One Duo (danza aerea) e a Brida Luna (danza col fuoco). Molti i comici che si occuperanno di allietare le serate nell’arco della rassegna. Stefano Piazza con la sua band sarà il mattatore del giorno dell’inaugurazione, mentre Sasà Salvaggio si esibirà domenica 25, a chiusura della kermesse. E ancora Ivan Fiore, presente dall’inizio alla fine, oppure l’inossidabile duo Toti & Totino, in cartellone giovedì. Massimo Minutella porrà l’ultimo sigillo alla festa con la sua Lab Orchestra, mentre Discoring ’80 sarà una delle attrazioni del giovedì, soprattutto per i nostalgici. 

I concerti sono tutti di prim’ordine. Particolarmente atteso quello degli Shakalab (sabato sera), band siciliana che si è ritagliata uno spazio di rilievo nel panorama reggae nazionale e che a Palermo presenterà i pezzi dell’ultimo album, «Dieci», uscito da nemmeno un mese a coronamento dei primi dieci anni di carriera. Il disco è stato realizzato con l’ausilio di collaborazioni prestigiose (Inoki, Sud Sound System, Ensi, Shablo, Leslie, Vacca, L’Elfo, Attila, General Levy e Dub Fx, Apres la Classe, Forelock, Lion D, Kiave, Gioman, Extrapolo e Raphael) e tra l’altro è disponibile anche su vinile.

Album in fase di registrazione invece per l’Urban J Quintet, che assieme alla cantante Alexandra Manduca salirà sul palco di Villa Tasca domenica alle 19. Si intitola «Release» l’opera pima del Quintet del dj e produttore Mario Caminita, uscirà a settembre. È un progetto musicale originale che si bilancia tra strumenti tradizionali ed elettronica. Un melting pot di atmosfere che spaziano liberamente tra soul jazz, contemporary r’n’b, nu soul, sempre con una connotazione ben distinta e riconoscibile, in parte ispirata ad un suono acid jazz tipico degli anni ’80/90.

Il gruppo dei Taligalè è un omaggio alla legalità, a partire dal nome, che inverte le sillabe proprio di quella parola. Lunedì 19 luglio, nel giorno del ventinovesimo anniversario della strage di via D’Amelio, i Taligalè pubblicheranno un singolo dedicato alle vittime della mafia dal titolo emblematico, «Le idee rimangono». Il concerto di mercoledì 21 al Village, replicato poi sabato 24, sarà il momento ideale per presentare il brano al pubblico palermitano.

Sarà una scarica di pura energia invece il concerto di Colpa del Blasco, band tributo Vasco Rossi. Tutti i maggiori successi del rocker di Zocca fanno parte del repertorio del gruppo capitanato da Ciccio «Rock» Petralla che sul palco sa come trascinare gli ascoltatori.

Per i visitatori, pertanto, saranno diverse le occasioni per trascorrere serenamente tanto tempo al parco, senza dimenticare il momento più importante, quello del gusto. Pizza e gelato, quindi. Il ticket d’ingresso, con soli 10 euro, offre, oltre agli spettacoli, quattro degustazioni (due di pizza e due di gelato) da sfruttare quando si ha voglia, anche in momenti diversi dalla serata. L’offerta è quella delle migliori pizzerie e gelaterie della città e la scelta del consumatore è libera, potrà degustare ciò che preferisce. I ticket possono essere acquistati all’ingresso del Village oppure sul sito exposicilyfood.com. L’organizzazione garantirà il mantenimento delle distanze di sicurezza, ai sensi delle norme anti-Covid. 

C’è un’altra iniziativa legata proprio alla lotta al Coronavirus. Per gli «eroi» del settore medico-sanitario (medici, infermieri, operatori Oss e Osa, operatori del 118) l’ingresso al «Gelato & Pizza Village 2021» sarà gratuito. Verrà inoltre omaggiato un ticket degustazione.

Un piccolo gesto per ringraziarli del difficile lavoro svolto per la comunità.

Maestri pizzaioli e maestri gelatieri avranno infine la possibilità di sfidarsi in due simpatici contest. Mercoledì 21 luglio, proprio nel giorno dell’inaugurazione, si svolgerà la seconda edizione del concorso per pizzaioli professionisti «Mediterranean Pizza Award». Sabato invece tocca al gelato, con la seconda edizione del concorso «Palermo Capitale del Gelato d’Autore». Un modo per dare risalto alla competenza e all’estro dei professionisti palermitani che hanno fatto di questi due prodotti così apprezzati a tavola un fiore all’occhiello della gastronomia cittadina. 

IL PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 21 LUGLIO

Ore 16

Seconda edizione concorso per pizzaioli professionisti «Mediterranean Pizza Award»

Ore 17

Inaugurazione e apertura Village

Ore 18

Spettacoli e intrattenimento:

• Monsieur Barnaba con lo spettacolo «In valigia», comedy show

(clown, giocoleria eccentrica)

• Jonathan Marquis con lo spettacolo «Equilibrio» 

(equilibrismo, giocoleria)

• Agata Leale con lo spettacolo «Eterea»

(bolle di sapone)

Ore 19.30

Premiazione del concorso «Mediterranean Pizza Award»

Ore 20.30

Taligalè in concerto

Ore 21.30 

Ivan Fiore show

Ore 22

Stefano Piazza e la sua band in «Piazza Grande Show»

GIOVEDÌ 22 LUGLIO

Ore 17

Apertura Village

Ore 18

Spettacoli e intrattenimento:

• Monsieur Barnaba con lo spettacolo «In valigia», comedy show

(clown, giocoleria eccentrica)

• Agata Leale

(bolle di sapone)

Ore 19.30

• Colpa del Blasco in concerto

(band tributo Vasco Rossi) 

Ore 21

• Toti & Totino

Ore 22.30

• Discoring ’80

VENERDÌ 23 LUGLIO

Ore 17

Apertura Village 

Ore 18

Spettacoli e intrattenimento:

• Monsieur Barnaba con lo spettacolo «In valigia», comedy show

(clown, giocoleria eccentrica)

• Agata Leale

(bolle di sapone)

• Salvo Lo Gerfo con lo spettacolo «È quasi magia» 

(magia ed equilibrismo)

Ore 20

Ivan Fiore show

Ore 21.30

Danza, Fuochi e Bolle sotto le stelle:

• Red One Duo con lo spettacolo «Petie»

(danza aerea)

• Brida Luna con lo spettacolo «Il rito del fuoco»

(danza col fuoco)

• Agata Leale con lo spettacolo «Eterea»

(bolle di sapone)

SABATO 24 LUGLIO

Ore 17

Apertura Village

Ore 17.30   

Seconda edizione del concorso «Palermo Capitale del Gelato d’Autore»

Ore 18

Spettacoli e intrattenimento:

• Monsieur Barnaba con lo spettacolo «In valigia», comedy show

(clown, giocoleria eccentrica)

• Jonathan Marquis con lo spettacolo «Equilibrio» 

(equilibrismo, giocoleria)

Ore 19.30

Premiazione del concorso «Palermo Capitale del Gelato d’Autore»

Ore 20

Ivan Fiore Show

Ore 20.30

Taligalè in concerto 

Ore 22

Shakalab in concerto

DOMENICA 25 LUGLIO

Ore 17

Apertura Village

Ore 18

Spettacoli e intrattenimento:

• Monsieur Barnaba con lo spettacolo «In valigia», comedy show

(clown, giocoleria eccentrica)

• Agata Leale con lo spettacolo «Eterea»

(bolle di sapone)

Ore 19

Urban J Quintet feat. Alexandra Manduca in concerto

Ore 20

Ivan Fiore show

Ore 21

Sasa Salvaggio show in «Un’esplosione di Allegria»

Ore 22

Massimo Minutella e The Lab Orchestra in concerto.

L’organizzazione del «Gelato & Pizza Village» ha stabilito regole rigide per l’ingresso dei visitatori, che dovranno possedere il green pass oppure dimostrare di avere effettuato almeno una dose di vaccino anti-Covid. In alternativa si potrà mostrare un documento che attesti di avere effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo entro le 72 ore dal giorno in cui si desidera entrare al Gelato & Pizza Village. Ammessi anche quanti dimostreranno l’avvenuta guarigione dal Covid nell’arco degli ultimi sei mesi. Queste regole valgono per tutti i visitatori di età dai 18 anni in su. Dai 16 ai 18 anni, se non si sarà in possesso di uno dei documenti elencati, si potrà entrare al Village ma mantenendo sempre la mascherina in viso tranne che nelle fasi delle degustazioni.

All’interno del parco i posti saranno contingentati in modo da garantire il distanziamento. All’ingresso verrà anche rilevata la temperatura corporea. Sarà obbligatorio entrare con la mascherina al braccio e, in caso di vicinanza con altre persone, sarà richiesto a tutti di indossarla. I cancelli del Parco si apriranno ogni giorno alle 17 per chiudersi alle 24.

ASSEGNAZIONE PRIMI PREMI

IL MEDITERRANEAN PIZZA AWARD

La pizza al pesto alla Trapanese con gamberi a crudo e zucchina fritta si aggiudica il primo posto al Mediterranean Pizza Award 2021. È la proposta di un giovane pizzaiolo palermitano, Orazio Mistretta (di Villa Epika, corso dei Mille 976, Palermo), allievo del maestro Davide Fiore.

Secondo Corrado Bombaci, ventottenne di Avola, responsabile di una pizzeria a Taormina, che ha proposto datterino giallo con stracciatella di bufala, ricci, nero di seppia, cialdina di prezzemolo e spruzzetto di limone.

Terzo Renzo Tafuri, 33 anni, di Messina, ma da due anni al lavoro a Palermo presso «La Corte dei Mangioni». La sua una pizza a base Margherita farcita con primosale, cotto Ferrarini, olive, origano e un filo d’olio.

LA FARINA ALLA VINACCIA

A margine della competizione, il professore Nicola Francesca (docente di Microbiologia Alimentare al Dipartimento di Scienze e Tecnologie AgroAlimentari dell’Università di Palermo) ha parlato di alcuni studi innovativi. In particolare, quelli che puntano all’impiego di vinacce di Nero d’Avola rese in polvere salutistica attraverso un protocollo di ricerca dell’Università di Palermo e frutto di un finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico. E il pane e l’impasto della pizza (o il gelato) acquisiscono un bel colore violetto, leggero profumo di fiori rossi e un gusto più pieno.

IL GELATO AL MANGO DEL BAR ALBATROS VINCE L’ULTIMA SFIDA DEL VILLAGE

La frutta esotica vince il contest, la frutta della tradizione siciliana vince nella scelta degli chef. Ma il concetto di base è uno solo: la frutta è uno degli alimenti cardine della dieta mediterranea e il gelato può essere il Cavallo di Troia per farla mangiare ai bambini, come suggerisce l’oncologo Biagio Agostara, presidente dell’Idimed, l’Istituto per la promozione e la valorizzazione della dieta mediterranea, che ha premiato il Bar Albatros di Palermo, vincitore con il gelato al mango siciliano della gara «Palermo capitale del gelato d’autore», ultima sfida del «Gelato & Pizza Village», che si è concluso domenica 25 luglio al Parco di Villa Tasca di Palermo. 

IL GELATO D’AUTORE

Dopo i premi per la pizza, assegnati anche quelli per il gelato. Vince il gusto di mango siciliano del Bar Albatros di Saverio Massaro. Al secondo posto la goulette del bar La Cubana, un mix di fragola, vaniglia, yogurt ala fragola, banana e croccante di cioccolato bianco. Al terzo posto il gelato bio ai gelsi del New Paradise. A decidere i vincitori la giuria formata dal presidente Maurizio Valguarnera,  chef di VeganOk e direttore della manifestazione, il gelatiere Antonio Mezzalira (tre coni del Gambero Rosso nella sua gelateria «Golosi di Natura», in provincia di Pordenone), lo chef glacier Dario Olivier, presidente dei gelatieri italiani in Germania e coordinatore della Mig (Mostra internazionale del gelato artigianale) di Longarone, e nella veste di presidente onorario proprio l’oncologo Biagio Agostara, che ha consegnato il premio al primo classificato.

IL SORBETTO DI CIOCCOLATO ROSSO AL MANDARINO TARDIVO

Ben venga dunque la vittoria del gelato al mango, perché i cambiamenti climatici favoriscono la produzione di frutta tropicale in Sicilia. Ma senza trascurare le eccellenze della tradizione agricola dell’isola, come il mandarino tardivo di Ciaculli. Che non a caso viene scelto negli studi condotti dall’Università di Palermo (Dipartimento Scienze e Tecnologie AgroAlimentari) assieme allo chef vegano Maurizio Valguarnera, per esaltare il gusto del gelato sostenibile realizzato con le vinacce di Nero d’Avola unite all’olio essenziale del mandarino tardivo di Ciaculli e a un idrolato di gelsomino di Zafferana Etnea e senza l’uso di zucchero bianco. Sono studi finalizzati a garantire il recupero degli scarti della produzione agricola con benefici per il gusto e soprattutto per la salute. Al Village del Parco di Villa Tasca Valguarnera ha anche illustrato un altro rivoluzionario prodotto che sposa l’obiettivo dell’economia circolare.

La ricerca mira allo sviluppo di prodotti che sappiano rispondere ai bisogni ancora inascoltati dei consumatori. Il cioccolato WholeFruit guarda alle nuove esigenze dei giovani, che chiedono una «golosità salutare». Le due produzioni confluiscono, poi, nella proposta di Maurizio Valguarnera, che è anche food project designer, per un sorbetto dal nome emblematico, «Rossosiciliano», con il cioccolato WholeFruit, la farina di vinacce di Nero d’ Avola, l’olio essenziale di mandarino tardivo di Ciaculli, idrolato di gelsomino di Zafferana Etnea. Gola e benessere secondo criteri vegani e circolari.

PIZZA E BIRRA COME UN PIATTO UNICO

Anche la birra ha imparato a valorizzare i sapori della frutta per l’abbinamento con le pizze gourmet, sempre più richieste dal mercato. In quest’ottica si inserisce la proposta nata dalla collaborazione fra il maestro pizzaiolo del ristorante La Braciera (Palermo), Daniele Vaccarella, e il birrificio artigianale Bruno Ribadi di Terrasini.

CORRELATI

Ultimi inseriti