Tennis. Cmc Città di Caltanissetta – Giacalone fuori, Quinzi avanti tutta

Caltanissetta, 08.06.2016 – Sei successi su otto. Un bilancio più che positivo, se non di più quello di ieri del ricco challenger nisseno, a fortissime tinte tricolori e che è terminata quasi a mezzanotte con l’ultimo incontro, quello vinto da Paolo Lorenzi sul coriaceo lusitano Silva.

Ricordiamo che il senese è la prima testa di serie del ricco challenger nisseno, secondo torneo in Italia per importanza.

A incantare sono stati però, soprattutto i due siciliani Omar Giacalone, Salvatore Caruso e le due wild card Fit, Quinzi e Donati. Gli ultimi due, capaci di annullare un match point ai loro rispettivi avversari.

Ma, dopo la splendida giornata di ieri, si infrangono oggi i sogni di gloria del siciliano Omar Giacalone. A farlo fuori il venticinquenne madrileno Enrique Lopez Perez, numero 234 al mondo che ha vinto col punteggio di 62 63, in un’ora e dieci minuti. Poco ha potuto il mazarese al cospetto di un avversario solido e che ha dominato la partita dall’inizio alla fine. 

Lopez Perez accede dunque ai quarti di finale dove ad attenderlo, ci sarà l’argentino Guido Andreozzi che in precedenza aveva battuto in tre set 36 63 63 il tedesco Julian Reister. 

Il ventiquattrenne nativo di Buenos Aires (154 Atp) ha vinto poche settimane fa il challeneger di Mestre. In Sicilia sta quindi confermando il suo ottimo stato di forma.

Altra storia per il vincitore di Wimbledon juniores Gianluigi Quinzi che, con una splendida vittoria, ha battuto 64 26 62 il numero 95 al mondo Facundo Bagnis,seconda testa di serie al Cmc Città di Caltanissetta.

“Sono felicissimo di questo risultato – ha detto GQ – ottenuto grazie al mio nuovo allenatore con il quale mi trovo alla grande. Stiamo lavorando molto sulla tecnica e la mente”.

Oggi, sono calato un poco nel secondo set, dove tuttavia Bagnis ha giocato molto bene. Nel terzo invece ce l’ho messa tutta ed è andata bene. Questi quarti di finale giungono al culmine di un periodo in cui avevo giocato alla grande a livello futures in Ungheria e Bosnia”.

Non ho mai avuto fino ad oggi un tifo così caloroso, ringrazio la gente siciliana”.

Una prestazione tutta cuore quella del ventunenne piemontese Matteo Donati che ha sconfitto per 62 36 76 il colombiano Santiago Giraldo e che gli permette di raggiungere i quarti di finale al challenger di Caltanissetta.

Venerdì il tennista nato ad Alessandria, numero 261, se la vedrà con Gianluigi Quinzi che nel tardo pomeriggio aveva battuto a sorpresa l’argentino Bagnis, seconda testa di serie del tabellone. 

Donati ha messo in mostra una brillante condizione atletica, considerato il fatto che ieri era rimasto in campo per due ore e mezza.

Due partite vinte entrambe al tiebreak del terzo set. A fine l’allievo di Massimo Puci ha commentato con grande gioia l’approdo ai quarti del ricco challenger siciliano:

“Una partita giocata meglio rispetto a ieri, sono partito subito forte ed aggressivo. La fatica accumulata nel match contro Zekic è stata notevole, per questo oggi ho cercato di accorciare molto gli scambi. Nel secondo set Giraldo è partito molto bene, ed io forse sono calato un poco. E’ stata una vittoria ottenuta col cuore”.

Giovedì a partire dalle 13, altri tre tennisti azzurri, tenteranno l’approdo ai quarti. Salvatore Caruso giocherà contro il cileno Lama sul  campo numero 2, come secondo incontro. 

Sul campo centrale alle 13 Elias – Giannessi, a seguire la prima testa di serie del Cmc, Paolo Lorenzi affronterà il serbo Laslo Djere, giustiziere di Filippo Volandri.

RISULTATI SECONDO TURNO: E. Lopez-Perez (Esp) b.O. Giacalone (Ita) 6-2 6-3; G. Andreozzi (Arg) b. J. Reister (Ger) 3-6 6-3 6-3; G. Quinzi (Ita) b. F. Bagnis (Arg) 6-4 2-6 6-2; M. Donati (Ita) b. S. Giraldo (Col) 6-2 3-6 7-6 (4).

Livescore atpcaltanissetta.com

Streaming TV su new.livestream.com/ATP

Print Friendly, PDF & Email