Teatro di Verdura, annullate le date del 14 e 21 agosto. Confermata La Traviata per giorno 28

Coloro che hanno acquistato il biglietto per l’Aida e La Traviata potranno utilizzare lo stesso per partecipare, qualora lo desiderino, all'opera del 28 agosto. In alternativa potranno chiedere ed ottenere il rimborso

Era di ieri la notizia diffusa dal comune di Palermo che: il Capo Area della Cultura con una nota aveva informato che “si ha notizia della messa in vendita di biglietti per degli spettacoli presso il Teatro di Verdura e segnatamente AIDA-14 agosto; TRAVIATA -21 e 28 agosto. Al riguardo si comunica che questa Amministrazione non ha concesso l’uso del Teatro per tali spettacoli”. Il Dirigente, inoltre, aveva precisato che “il Teatro non è stato concesso in quanto gli organizzatori sono inadempienti”.

Oggi invece l’aggiornamento da Mythos Opera Festival, che conferma l’annullamento delle date del 14 e del 21 agosto al Teatro di Verdura di Palermo, mentre si conferma La Traviata per il 28 agosto.

Di seguito il comunicato:

L’organizzazione del Mythos Opera Festival informa che, a causa di inconvenienti burocratici, non sarà possibile mettere in scena gli spettacoli in programma al Teatro di Verdura di Palermo il 14 ed il 21 agosto, nello specifico Aida e La Traviata. Non subirà alcuna variazione, invece, lo spettacolo previsto il 28 agosto, La Traviata di Giuseppe Verdi, con la regia di Nino Strano e di René Fiorentini.

“Ci scusiamo per il disagio che si è venuto a creare – dichiara Salvo Pappalardo, legale rappresentante dell’associazione Sicilia, Arte e Cultura che organizza gli eventi -. Coloro che hanno acquistato il biglietto per l’Aida del 14 agosto e per La Traviata del 21 agosto potranno utilizzare lo stesso per partecipare, qualora lo desiderino, a La Traviata del 28 agosto. In alternativa potranno chiedere ed ottenere il rimborso”.

L’Aida, che ieri ha riscosso un grande successo di pubblico e di critica al Teatro Antico di Taormina, dove si è registrato il sold-out, verrà probabilmente messa in scena in altra data da concordare con il Comune di Palermo. In merito poi alle notizie diffuse su alcune testate, l’organizzazione tiene a precisare che nessun finanziamento pubblico è stato erogato al Mythos Opera Festival per gli eventi organizzati al Teatro di Verdura di Palermo. Infine il direttore artistico del Festival, Nino Strano ribadisce: “Non sono a capo di nulla, se non della mia famiglia. Sono il direttore artistico del Mythos Opera Festival e mi occupo solo delle decisioni artistiche, non delle questioni burocratiche e amministrative”.

Print Friendly, PDF & Email