Targa Florio. Ha preso il via la 99^ edizione della storica gara siciliana

Ha preso il via alle 20 dal Teatro Massimo di Palermo la 99^ edizione della mitica Targa Florio. Piazza Verdi invasa dal pubblico di appassionati ma anche da semplici curiosi. Alla cerimonia di partenza si sono dati appuntamento gli 82 ammessi al via della quarta prova del Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Autostoriche con validità per il Trofeo Rally Nazionale 6^ Zona (Sicilia).

Alla cerimonia non poteva mancare il “Preside volante” al secolo Nino Vaccarella, l’82enne ex pilota automobilistico siciliano che vanta un palmares assolutamente eccezionale con 3 vittorie in Targa Florio su Ferrari e Alfa Romeo e con la vittoria nel 1964 della 24 ore di Le Mans su Ferrari 275 P. Presente anche il Presidente della 5^ commissione consiliare del Comune di Palermo che ha dato il benvenuto ai piloti nella capoluogo a nome del Sindaco Orlando impossibilitato a partecipare all’evento.

Grande lavoro delle forze dell’ordine che hanno dovuto contenere l’irruenza del pubblico che ha invaso la sede stradale costringendo le auto a percorrere la via Maqueda ad un passo insolito per i rombanti motori.

Il primo a partire è stato il campione italiano Paolo Andreucci con Anna Andreussi sulla 208 R5 T16 di Peugeot Italia. “Si, ho vinto 8 volte qui – ha dichiarato Andreucci – ma ogni volta è diversa. La concorrenza è sempre più competitiva, alla fine speriamo di avere ragione noi”. A seguire i diretti avversari: Umberto Scandola e Guido D’Amore della Skoda Motorsport Italia a bordo Fabia Super 2000; Giandomenico Basso e Lorenzo Granai sulla Ford Fiesta R5 LDI alimentata a gpl della Brc Gas Equipment. In gara pure il francese di Ford Racing Italia Sebastian Chardonnet navigato da Thibault De La Hyave sulla Ford Fiesta R5 che hanno dichiarato: “Siamo felici di essere in Sicilia e alla Targa Florio per la prima volta. Stiamo lavorando anche qui sulle regolazioni più adatte sia per adeguarci agli asfalti italiani sia per stare al passo con gli esperti rivali”.

Ma il pilota più atteso dal pubblico è il cerdese Salvatore “Totò” Riolo. Il tre volte vincitore della Targa Florio in versione rally è navigato dal toscano Alessandro Floris sulla Skoda Fabia Super 2000 del Team S.A. Motorsport come driver ufficiale Erts Hankook Competition: “Questa è la mia 24esima partecipazione e dopo anni ho potuto prepararmi seguendo una programmazione adeguata. Le sensazioni quindi sono ottime, poi vedremo che cosa dirà il cronometro. Non tanto nella prova spettacolo di stasera, punto con più decisione alle prove di domani”.

Dopo la partenza da Palermo, i protagonisti della competizione organizzata dall’A.C. Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia hanno affrontato la prova spettacolo “Città di Collesano” con il via della prima auto storica, successivamente sono partite le auto moderne. L’evento, dalle 22 alle 23, è stato trasmesso in diretta streaming su www.acisportitalia.it.
Domani, tre “giri” su tre prove speciali completeranno la prima tappa del rally e la gara del Trofeo Rally Nazionale. La prima, la “Campofelice di Roccella” di 14,40 km, vedrà i piloti sfidarsi a partire dalle ore 9.31, 12.15 e 16.09, con partenza dalla campagna di Campofelice e arrivo alle porte di Collesano lungo la Sp 128. A seguire la “Lascari” di km 9,20, con passaggi alle ore 10.30, 14.24 e 17.19, che parte da poco fuori dal paese delle basse Madonie per arrampicarsi fino ai boschi alle porte di Gratteri. La terza è la “Cefalù” di km 13,40 da affrontare alle 11.06 (diretta streaming su www.acisportitalia.it dalle 11 alle 11.40), 15.00 (sempre in streaming dalle 14.55 alle 15.35) e 17.55 a partire dalla strada del Santuario di Gibilmanna per deviare al famoso bivio Presti verso Gratteri, dove poco distante dal paese si trova la fine. Fine tappa nell’esclusiva cornice di Piazza Duomo a Cefalù, ancora in diretta su www.acisportitalia.it dalle 18.20 alle 19.00. I parchi assistenza al Targa Florio Village saranno alle 8.55, 13.30 (preceduto da 30′ di riordino), entrambi di mezz’ora, e quello di fine tappa alle 19.15 (di 45′).

Sabato saranno tre le prove speciali (le prime due anche per le storiche), con passaggi sulla “Gratteri” alle 8.14, 10.22 e 12.05. Diretta streaming su www.acisportitalia.it della PS12 “Gratteri 2” dalle 10.20 alle 10.50 e gran finale sul traguardo di Campofelice di Roccella dalle 13.20 alle 14.25 per seguire l’arrivo delle 13.30 e le premiazioni.

 

Print Friendly, PDF & Email