SSD Palermo batte 1-0 fuori casa il Giugliano

Mattia Felici - SSD Palermo
Mattia Felici - SSD Palermo

Il Palermo torna torna a casa con tre punti in tasca battendo il Giugliano per 1-0 sul campo “Vallefuoco” di Mugnano in Campania, campo su cui i giallo-blu disputano le partite in quanto il proprio è in fase di completamento.

Fino ad adesso il Giugliano in casa le aveva vinte tutte, sei di fila, ci voleva il Palermo per interrompere questa serie positiva, grazie al goal al 36° del primo tempo del giovane Mattia Felici.

I padroni di casa, specie nel secondo tempo hanno praticamente giocato quasi sempre all’attacco, ma l’unico vero pericolo per Alberto Pelagotti, è arrivato all’85°, ma i difensori del Palermo hanno salvato l’inviolabilità della propria porta.

Prosegue indisturbato il cammino positivo della nostra squadra, mantiene in classifica ben 8 punti di distacco dalla diretta inseguitrice, il Savoia.

Alla vigilia si sapeva che il Giugliano era una squadra ostica, specie in casa, dove appunto fino ad oggi le aveva vinte tutte, in effetti la squadra di casa ha giocato una buona partita, ma contro il muro del Palermo non ha potuto nulla.

Domenica prossima, 8 dicembre, in casa il Palermo affronterà un’altra pretendente alla promozione, l’Acireale. I nostri ragazzi dovranno disputare un’ottima gara per continuare a mantenere le distanze dalle inseguitrici.

Mi auguro di vedere lo stadio bello pieno di tifosi, questi ragazzi meritano di essere sostenuti e incoraggiati dal proprio pubblico. Oggi, nel campo del Giugliano i nostri supporter non erano presenti in quanto gli è stato vietato, e i loro incitamenti, i loro cori di sostegno sono mancati alla squadra. Mi chiedo perché vietare ai tifosi di seguire in trasferta la squadra del cuore?

Un piccolo appunto, non alla squadra, ma Eleven Sport, la piattaforma che trasmette le partite del Palermo on-line, la visione si è interrotta ben tre volte e ho dovuto fare altrettante volte l’accesso. Meglio che non dico niente, “ma a chisti unni i truvaru” per i non siculi “ma a questi dove li hanno trovati”.

Alla prossima.

Forza Palermo sempre e comunque.