Sport, Sicily By Car Palermo Basket in trasferta a Venezia

Attesa del match contro la corazzata Reyer

SBC_Venezia
SBC_Venezia

Una strada già battuta, della quale si conoscono difficoltà e pericoli, ma necessaria da attraversare. È nuovamente ‘filotto della morte’ per la Sicily By Car Palermo Basket chiamata, come un girone fa, ad affrontare tutte le quattro big della Serie A1 femminile nelle prossime sei gare, con in mezzo gli scontri diretti fondamentali con Torino e Vigarano. Il primo ostacolo, però, si chiama Reyer Venezia che domani, domenica 19 gennaio, ospiterà proprio le palermitane di Santino Coppa al Taliercio.

La sconfitta al supplementare contro Geas ha inevitabilmente lasciato l’amaro in bocca in casa SBC. La sensazione è stata quella di un’impresa sfiorata, bella perché impossibile, ma che ancora una volta il gruppo gialloverde era riuscita a rendere concreta.

«Eravamo tutte molto turbate dopo la partita – rivela la play Laia Flores Costa -. Sapevamo che Geas era una squadra forte, ma avevamo possibilità di batterle. Abbiamo perso una grande opportunità di avanzare in classifica, ma siamo tornate in campo il giorno successivo e abbiamo visto l’intera partita, analizzando con gli allenatori i nostri errori, così da farci trovare pronte la prossima volta che si presenterà una situazione come quella di domenica scorsa. Anche se eravamo tristi per la sconfitta, la squadra ha dimostrato che può competere duramente e che stiamo migliorando sempre di più ogni partita».

L’avversario, d’altronde, è di quelli di grossa caratura. L’Umana Reyer Venezia di coach Giampiero Ticchi è squadra costruita per eccellere, non solo nel campionato italiano. Da anni terza forza del panorama nazionale, dietro soltanto a Schio e Ragusa, la squadra lagunare occupa attualmente il terzo posto in graduatoria e all’andata si era imposta al PalaMangano per 60-79, conducendo per l’intera durata del match.

Gravoso impegno internazionale in settimana per la Reyer, con la lunghissima trasferta di Euroleague ad Ekaterinburg (cittadina russa al confine con l’Asia), che potrebbe farsi sentire nel corso del match. Roster fisico e brillante dal punto di vista tecnico, quello orogranata, con ben quattro giocatrici in doppia cifra di media: Steinberga (13.4), Petronyte (12), Bestagno (11.6) e Anderson (10.1). Venezia è anche leader nei rimbalzi nella massima serie, con 37.7 rimbalzi colti di media a partita.

«Sono chiaramente una delle migliori squadre del campionato italiano – prosegue Flores -. Magari arriveranno un pò stanche dalla lunga trasferta europea, ma sicuramente ansiose di giocare. Quindi, penso che faranno del loro meglio, le troveremo forti e pronte a giocare contro di noi. Ancora una volta, penso che stiamo migliorando sempre di più ogni partita e che siamo una squadra totalmente differente rispetto al match d’andata. Sono una squadra molto forte, quindi se vogliamo batterle dobbiamo tutte giocare duro e dare il meglio di noi stessi, individualmente e collettivamente».

Palla a due domani, domenica 19 gennaio alle 16 al Taliercio di Mestre che sarà alzata da Daniele Yang Yao di Vigasio (VR), Luca Maffei di Preganziol (TV) e Irene Frosolini di Grosseto.

Print Friendly, PDF & Email