sabato, 23 Ottobre 2021
spot_img
HomeSiciliaSouth Workers on the road: Sit in sulla valorizzazione del territorio

South Workers on the road: Sit in sulla valorizzazione del territorio

Si parlerà soprattutto di “nomadi digitali”, a Campofelice di Roccella, nell'azienda “La Lumaca Madonita”

Venerdì 18 giugno alle 14:30, si svolgerà a Campofelice di Roccella, nella sede dell’azienda di elicicoltura “La Lumaca Madonita”, di Via Salvatore Cipolla n. 66, un Sit In incentrato sulle possibili strategie da adottare per la valorizzazione del territorio, attraverso l’innovazione tecnologica, l’internazionalizzazione di impresa e la riqualificazione urbana.

L’incontro verterà, soprattutto, sul ruolo che potrebbero giocare, sul tema sviluppato del Sit In, i “nomadi digitali”, ovvero persone, per la maggior parte giovani, che sfruttano il web per portare a termine il proprio lavoro, indifferentemente se si tratta di lavorare da casa, o da un altro luogo come la biblioteca o lo spiaggia sotto al sole, ma anche da un paese straniero.

L’evento costituisce la terza tappa di “South Workers on the road”, una serie itinerante di incontri, incentrata sul “South Working”, estensione del concetto di Smart Working, nato negli ultimi anni, come forma di lavoro che viene svolto da remoto, da residenti nel meridione, per aziende fisicamente collocate nell’Italia del Nord.

L’evento, patrocinato dall’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Sicilia, e con la partecipazione de Comune di Campofelice di Roccella, è organizzato da WeStart, incubatore di imprese, in partnership con altri soggetti, fra associazioni ed imprese, fra le quali figurano: StSicily, società che si occupa di consulenza per lo sviluppo del business, formazione ed internazionalizzazione di impresa, l’associazione culturale La Sicilia vista dall’altro, e BIO Sicily 4.0, osservatorio sull’innovazione aziendale, nel comparto agroalimentare siciliano.

Altri partner dell’evento sono: La Lumaca Madonita, azienda di allevamento lumache di Campofelice di Roccella, la Pro Loco di Campofelice di Roccella, Delisa Group, società che fornisce soluzioni software innovative, rivolte a pubbliche amministrazioni, That’s it, Agenzia di comunicazione di Palermo, Marlin, di Tiziana Morreale, operante opera nel settore della balneazione, ed, infine, la pasticceria Altana di Lascari.

Lo svolgimento del Sit in sarà preceduto alle 9.30, da una visita guidata alla sede dell’azienda La Lumaca Madonita, da parte degli allievi partecipanti agli internship camp, stage formativi ideati ed organizzati da StSicily, per coinvolgere studenti, provenienti da vari paesi stranieri, interessati a una prima esperienza di sviluppo personale e professionale in Sicilia, con il supporto di tutor. Alla comitiva dei ragazzi di StSicily, desiderosi di conoscere le realtà imprenditoriali siciliane, si uniranno i membri della comunità di minori non accompagnati di Partinico ed un gruppo di migranti, provenienti dai centri di accoglienza.

Nel corso dell’evento si alterneranno vari interventi: Piero Tuzzo, Direttore e Co-Fondatore di StSicily, Manfredi Mercadante, Presidente di WeStart e Report Erasmus, ed infine, Sabrina Gianforte, esperta di enogastronomia e Presidente dell’Associazione La Sicilia vista dall’alto.

L’obiettivo del Sit In verte sulla possibilità di far compiere a 40 giovani studenti, provenienti da prestigiose università europee, che partecipano a progetti Erasmus, e selezionati da WeStart e StSicily, di potere vivere un’esperienza formativa della durata semestrale, grazie alla quale potranno conoscere le tradizioni e le attività produttive del territorio di Campofelice di Roccella.

Fra gli argomenti che verranno affrontati nel corso del Sit In, si darà ampio spazio a delle proposte progettuali che riguardano le piattaforme informatiche DMS (Destination Management System), che attraverso un Data Base centrale e sistemi di booking (prenotazione on line) integrato permettono all’intero sistema turistico italiano di gestire in modo integrato l’informazione, la promozione ed eventuale commercializzazione dell’offerta e l’interoperabilità tra portali turistici dei diversi livelli di destinazione.

Nel Sit in si discuterà, inoltre dell’albergo diffuso (impresa ricettiva alberghiera situata in un borgo, formata da più case vicine fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi alberghieri a tutti gli ospiti), e di riqualificazione urbana, che interessa il territorio di Campofelice di Roccella.

L’evento costituirà, infine, un’occasione per approfondire tematiche inerenti i vantaggi dell’innovazione tecnologica in ambito agro-alimentare

CORRELATI

Ultimi inseriti