Sicurezza: la Polizia Municipale presenta i nuovi palmari per controlli e verbalizzazione

Palermo si avvicina sempre più al futuro digitale

Il Comandante Gabriele Marchese e l'Assessore Fabio Giambrone

Venerdì 26 aprile, al Comando della Polizia Municipale, in via Dogali a Palermo, sono stati presentati i nuovi palmari in dotazione agli agenti del Corpo che consentiranno una maggiore efficacia e rapidità nella redazione di verbali, nell’intervento sul territorio e una maggiore disponibilità di personale da indirizzare in altri interventi urgenti per la comunità cittadina.

Ad esprimere apprezzamento per questo importante passo avanti verso la modernizzazione anche dei servizi per i cittadini, sono stati il comandante Gabriele Marchese e l’assessore Fabio Giambrone.

«Sarà un sistema – afferma Gabriele Marchese – che si integra con quello presentato la scorsa settimana in riferimento alla nuova centrale digitale. Fa parte di un percorso avviato dall’Amministrazione Comunale su forte input della nuova Giunta. Un sistema che permetterà di monitorare tutti gli interventi sul territorio e consentirà di essere immediatamente operativi anche per quanto concerne la redazione dei verbali, la produzione di reportistica per zona, la quale darà modo di fare quelle scelte a vantaggio del cittadino su tutte quelle zone maggiormente interessate a fenomeni che creano problemi alla circolazione stradale. Ridurrà i tempi di redazione dei verbali, e garantirà l’immediatezza della notifica al contravventore, che potrà fare ricorso o gestire il proprio verbale.

Il cittadino avrà più consapevolezza in merito alle norme del Codice della Strada e al tempo stesso la Polizia Municipale potrà recuperare risorse che prima erano dedicate dall’incameramento dei verbali, redatti su strada dagli operatori, sino al caricamento su sistemi digitali. Oggi tutto questo sarà compito dei sistemi informatizzati del Comune di Palermo».

Esprime tutto la sua soddisfazione anche il vice sindaco Fabio Giambrone: «Questo secondo passo avvenuto oggi è la conferma che il Comando di Polizia Municipale si sta portando avanti rispetto a un processo di modernizzazione ed innovazione. Esprimo tutto il mio apprezzamento, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale. E’ un grande passo avanti, una risposta alle esigenze che l’Amministrazione ha richiesto al Comando di Polizia Municipale. Un procedimento sicuramente più snello che consentirà di recuperare risorse da mettere a disposizione nel territorio e nella città di Palermo».

«Tutto l’operato degli agenti – aggiunge il comandante Gabriele Marchese – va in automatico sul sistema. Una piattaforma che darà la possibilità di monitorare la ripetività degli interventi e delle segnalazioni. Tutto ciò consente alla struttura di riprogrammare i servizi in ragione di esigenze effettive. La base dati fornirà la consistenza di un dato fenomeno, mostrerà le esigenze della collettività per poter intervenire immediatamente dove è necessario».

I nuovi palmari consentiranno quasi in tempo reale attraverso lo scansionamento della targa, registrazioni e foto, di adempiere alla redazione del verbale in questione con tutti i dati del veicolo e l’indirizzo in cui è avvenuto il fatto e fare verifiche di vario tipo; verificare ad esempio se il veicolo è assicurato o meno. L’acquisizione delle fotografie, per un massimo di quattro, garantisce il cittadino rispetto allo stato dell’autovettura, diminuisce il contenzioso perché consente di documentare il tutto, la foto in questione rimane allegata al verbale al fronte di possibili contestazioni. Il cittadino ha quindi uno strumento in più per verificare la correttezza dell’operato svolto.

Palermo si avvicina sempre più allo status di città moderna che gli compete. A piccoli passi verso un futuro più digitale ed efficiente.

Print Friendly, PDF & Email