Si rinnova all’Addaura l’appuntamento di cittadini e volontari per pulire il belvedere di Punta Priola

L'iniziativa avrà luogo sabato 26 maggio, a partire dalle 9.30 e numerose sono le associazioni ed i comitati partecipanti. Sarà garantita anche la presenza della Rap

punta priola
Operazioni di pulizia a Punta Priola - foto edizione 2017

Sabato 26 maggio, dalle 9:30 alle 13, avrà luogo la seconda edizione che vede riunirsi associazioni, cittadini, comitati, volontari e la Rap, per la pulizia del belvedere comunale di Punta Priola nel Lungomare Cristoforo Colombo dell’Addaura a Palermo.

L’iniziativa è promossa da Italia Nostra – Sezione di Palermo, Legambiente Circolo Mesogeo, Comitato per il Centro Storico di Palermo, Comitato per la rinascita della costa e del mare, Associazione Comitati Civici Palermo, Comitato civico “Gli Amici di Sferracavallo”, Pro Loco ‘Nostra Donna del Rotolo’ – Vergine Maria, Associazione ‘Il Pungolo’, WWF Sicilia Nord Occidentale, Associazione “Circolo L’Istrice”, Palermo Indignata, Mirto Verde, Associazione “Castello di Maredolce”, Associazione di volontariato “Non più soli”, Verdi Europei – Palermo, Addaura – Preistoria e Cultura del Mediterraneo e Retake Palermo, ed è finalizzata a sostenere la realizzazione di un belvedere sul mare di uno dei punti più panoramici della costa palermitana.

In quest’area, l’Agenzia del Demanio ha già provveduto alla demolizione di due ruderi abusivi e alla bonifica di una porzione di costa. L’area su cui si interverrà con la pulizia riguarda uno spazio ancora non bonificato con la presenza di fabbricati non sanabili su area di proprietà pubblica.

Le Associazioni partecipanti sono state firmatarie di una lettera aperta al Presidente della Regione e al Sindaco di Palermo con specifiche richieste di intervento volte ad ampliare le aree pubbliche della fascia costiera alla cittadinanza. Tra le proposte, la realizzazione di un parco urbano nell’area SIC del Roosevelt e la bonifica di aree del Demanio trazzerale trasferite al Comune nel 2013/14 per la specifica finalità della riqualificazione della fascia costiera.

All’iniziativa, infine, ha dato la sua adesione il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Vivibilità e Coste, Sergio Marino, garantendo la presenza della RAP per il necessario supporto allo smaltimento dei rifiuti raccolti.