Scuola. Al Liceo Artistico di Santo Stefano per ”siamo fatti Di-Versi” | VIDEO


S. Stefano di Camastra 14.05.2019 – Importante incontro, questa mattina, al Liceo Artistico RegionaleCiro Michele Esposito” di Santo Stefano di Camastra, alla presenza del Corpo Docenti, del Dirigente Scolastico Calogero Antoci, del Sindaco Francesco Re, con l’Assessore regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica On. Bernadette Grasso.

Siamo fatti di-versi perché siamo poesia” è stato il tema della giornata, a conclusione del corso volto alla formazione di “Assistente all’autonomia ed alla comunicazione dei disabili” gestito dallo stesso Liceo Regionale a valore dell’avviso 2/2018.

Sono intervenuti, con incisivi interventi, la dott.ssa Morici, che ha preso parte allo stesso corso, del sociologo-pedagogista dott. Sapone, la coordinatrice del Centro NAVACITTA di Naso dott.ssa Tricoli, il presidente dell’Associazione “Abbraccio per me” di Capo d’Orlando dott.ssa Algeri, il consulente legale dello Sportello DIANA di Santo Stefano di Camastra e presidente dell’AIGA Sez. di Patti Avv. Spinnato, lo stesso Sindaco di Santo Stefano di Camastra Francesco Re e in conclusione l’Assessore Grasso.

In particolare, il dirigente scolastico Antoci ha evidenziato le difficoltà riscontrate dal Liceo nel reperire i fondi utili ed indispensabili all’inserimento dei diversamente abili nelle attività scolastiche ed in particolare ha sottolineato l’impegno personale degli stessi docenti e del personale parascolastico, i quali si sono sacrificati in prima persona, recandosi presso le abitazioni degli alunni situate nei centri limitrofi a Santo Stefano di Camastra e con un mezzo messo a disposizione della Scuola poiché, la Città metropolitana di Messina, dalla quale dipendono sia il Comune che lo stesso Liceo, ha operato dei tagli che hanno colpito le Cooperative preposte al servizio navetta per i disabili.

L’Assessore Bernadette Grasso, a conclusione dell’incontro, ha sottolineato quanto importante siano l’Arte e la realizzazione delle pregiate ceramiche per i ragazzi disabili e quanto aiutino ed incentivino il loro pieno inserimento nel tessuto scolastico e nella società in genere, non tralasciando la possibilità di occupazione che queste tecniche artistiche, una volta affinate, potrebbero loro offrire.

Nel video di Claudia Scavone la sintesi dell’incontro odierno.

Print Friendly, PDF & Email