Scacchi e turismo a Piana degli Albanesi

Dal 5 settembre il “1° Arbëreshe Intenational Chess Festival”

Il Centro Scacchi Palermo e l’associazione Turismosicilia daranno vita al “1° Arbëreshe Intenational Chess Festival”, un torneo di scacchi che si svolgerà a Piana degli Albanesi da giovedì 5 a domenica 8 settembre. Teatro dell’iniziativa sarà l’Istituto del Santissimo Salvatore dei Padri Basiliani che, per l’occasione, verrà allestito con scacchiere, tavoli e orologi. Da un lato il verde dalla riserva naturale orientata Serre della Pizzuta, dall’altro il blu del lago di Piana, saranno gli scenari che faranno da cornice ad un torneo aperto a grandi e piccini che si scontreranno per aggiudicarsi il titolo.

Grande attesa per l’arrivo di Olga Zimina, maestra internazionale e pluricampionessa italiana a squadre. Ad arricchire la platea di giocatori importanti ci sarà anche Danyyil Dvirnyy, grande maestro e pluricampione italiano che ha partecipato a tre olimpiadi degli scacchi.

L’obiettivo è quello di richiamare visitatori creando degli eventi importanti all’interno dei paesi dell’isola che sono al di fuori dei circuiti tradizionali del turismo. Gli appassionati di scacchi, infatti, giungeranno nel comune siciliano per il torneo e, successivamente, vestiranno i panni dei turisti. Verranno affiancati da una guida di comprovata esperienza che gli farà conoscere ed apprezzare le bellezze artistiche di Piana degli Albanesi, Palermo e Monreale. Gusteranno i piatti tipici della tradizione e faranno un viaggio a 360 gradi nella cultura dell’Isola.

“Il torneo di scacchi che apparentemente non è un evento turistico lo diventa laddove si offre l’opportunità di conoscere i luoghi che ospitano i tornei – afferma Angelica Tantillo, presidente di Turismosicilia – Olga Zimina, ad esempio, prolungherà il suo soggiorno per poter visitare, nel corso delle mattinate, i monumenti simbolo del capoluogo palermitano e dintorni. Il pomeriggio, invece, svolgerà uno stage con i nostri ragazzi”.

L’iniziativa diventa, quindi, l’occasione per creare una nuova forma di turismo che, attraverso eventi sportivi di grande attrattiva, cattura viaggiatori italiani e stranieri.

“L’intento è quello di realizzare una manifestazione che si ripeta ogni anno – afferma Francesco Miosi, organizzatore del torneo e dirigente del Centro Scacchi Palermo – in una località come Piana degli Albanesi che, grazie alla sua tranquillità, all’assenza del caos metropolitano e al contatto ravvicinato con la natura, si presta bene al gioco degli scacchi. Dopo quasi 6 anni – conclude Miosi – tornano a partecipare giocatori titolati. Si spera che questo sia un incentivo affinché si vedano più spesso scacchisti di questo calibro nella nostra terra”.

Print Friendly, PDF & Email