Sant’Alfio (CT) ospita la 39esima edizione della Targa d’Argento Castagno dei Cento Cavalli

Sabato 24 agosto, alle ore 21, in piazza Duomo. Tra i premiati il palermitano Sasà Salvaggio.

Presentazione Targa d'Argento Castagno dei Cento Cavalli
Presentazione Targa d'Argento Castagno dei Cento Cavalli

I siciliani riusciti a raggiungere ruoli di primo piano nel proprio settore ed a portare con orgoglio la sicilianità nel mondo sono i protagonisti della Targa d’Argento Castagno dei Cento Cavalli, in programma sabato 24 agosto, alle ore 21, in piazza Duomo a Sant’Alfio (CT). Il premio, giunto quest’anno alla 39esima edizione, sarà condotto da Maurizio Caruso, qui nella veste anche di direttore artistico.

Mercoledì 21 agosto la presentazione ufficiale nell’atrio del Municipio di Sant’Alfio, alla presenza del sindaco e del vice sindaco di Sant’Alfio, rispettivamente Giuseppe Nicotra e Salvo Tornabene, e di Maurizio Caruso.

Il primo cittadino ha ricordato con orgoglio la nascita della prestigiosa kermesse. “Il premio Targa d’Argento Castagno dei Cento Cavalli è nato nei primi anni ’80 – ha detto Giuseppe Nicotra –  Qualcuno allora ha intuito la vocazione turistica di Sant’Alfio e per questo ha scelto come simbolo il Castagno dei Cento Cavalli, l’albero più antico e più grande d’Europa, oggi patrimonio Unesco. L’obiettivo era far conoscere le bellezze di Sant’Alfio e, nel contempo, premiare la sicilianità, cioè tutti quei siciliani che si sono distinti nei vari ambiti: dalla cultura allo sport, dallo spettacolo alla musica, ecc. ecc. Il fatto che questo premio – ha concluso il sindaco di Sant’Alfio – abbia resistito per tutti questi anni, perché allora c’erano tanti premi simili in tutto il comprensorio che oggi non ci sono più, significa che ha una sua valenza. Noi siamo felici di aver potuto proseguire su questa strada e continueremo a farlo”.

Nel corso della presentazione sono stati svelati anche i nomi dei premiati. A ricevere quest’anno la Targa d’Argento saranno: il palermitano Sasà Salvaggio, comico, attore, cabarettista, imitatore, salito alla ribalta nazionale grazie a Striscia La Notizia; Antonella Ferrara, presidente e direttore artistico di Taobuk, il Taormina Book Festival divenuto in pochi anni tra gli appuntamenti letterari più importanti del panorama internazionale; Marcello Giordani, tenore tra i più acclamati al mondo, che vanta esibizioni nei teatri più prestigiosi della scena internazionale; Antonino La Spina, presidente nazionale dell’Unpli, Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, e santalfiese doc.

“Ogni anno siamo riusciti a portare premiati di un certo spessore e questo ci inorgoglisce – ha detto il vice sindaco di Sant’Alfio Salvo Tornabene – Ma per noi è motivo di doppio orgoglio conferire la Targa d’Argento ad Antonino La Spina, un santalfiese riuscito a raggiungere un ruolo così importante”.

Saranno tanti i momenti di spettacolo che animeranno l’attesa serata. “Anche quest’anno sarà una bella edizione ricca di eventi – ha preannunciato Maurizio Caruso – Per me è un onore ed un piacere condurre ancora una volta il premio qui a Sant’Alfio. Questa edizione, tra l’altro, è giunta ad un numero importante, siamo quasi alla quarantesima. E quest’anno conferiremo anche un riconoscimento speciale. Come ogni anno, inoltre, daremo la possibilità a dei talenti locali di esibirsi. Questo per noi è molto importante – ha concluso il direttore artistico – perché speriamo che un giorno possano raggiungere ragguardevoli traguardi e ricevere, a loro volta, il premio Targa d’Argento Castagno dei Cento Cavalli”.

Print Friendly, PDF & Email