Salute riproduttiva, due giorni di iniziative a Palermo il 7 e l’8 giugno

Salute riproduttiva

Salute riproduttiva, procreazione medicalmente assistita, oncofertilità, prevenzione di malattia sessualmente trasmissibili, sport e musica. Sono questi i temi su cui si incentrerà “Reproductive Health“, l’iniziativa messa a punto dal Centro Interaziendale Procreazione Medicalmente Assistita (Ospedali riuniti Villa Sofia- Cervello, Policlinico P. Giaccone ed Ospedale Ingrassia) ed il centro Genesy con il patrocinio del Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico (Dasoe) e dell’Asp di Palermo.

L’infertilità è un fenomeno in continua crescita, che colpisce circa il 15-20% delle coppie. L’età è tra le principali cause. E questo è un aspetto cruciale considerato il progressivo avanzamento dell’età materna alla prima gravidanza: le stime prospettiche parlano di una percentuale di gravidanze in donne ultra-trentacinquenni pari al 25% nel 2025 contro il 12% registrato agli inizi degli anni Novanta.

Le iniziative sul tema cominciano il 7 giugno dalle 14,30 al cinema Politeama Multisala di via Amari 160 con un focus sulla Salute Riproduttiva. Previsti gli interventi tra i tanti di Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo; di Giuseppe Valenti del centro Genesy e di Antonio Perino, direttore del Centro Interaziendale Pma. Modera il giornalista Giacinto Pipitone. 

Il convegno continuerà nello stesso luogo, sabato mattina, dalle 9 con altri interventi sulla fertilità in pazienti oncologici e sulla procreazione medicalmente assistita. 

I dati italiani in termini di denatalità sono allarmanti – spiega il dottor Giuseppe Valenti – siamo tra i paesi europei in cui nascono meno bambini e le previsioni per il futuro ci impongono di fare una profonda riflessione sulla necessità di promuovere un cambiamento culturale che coinvolga anzitutto le donne, a partire dalle giovanissime, rendendole consapevoli dell’importanza della prevenzione dell’infertilità. Per questo, iniziative sul tema diventano sempre più necessarie“. 

Riteniamo quest’evento particolarmente interessante per la città perchè affronteremo il problema dell’infertilità non solo dal punto di vista delle terapie ma anche da quello della prevenzione e della sensibilizzazione sulla salute riproduttiva. – afferma il professore Antonio Perino, direttore del Centro Interaziendale Pma – Un altro argomento molto importante che affronteremo è quello della fertilità dei pazienti oncologici. Ogni anno in Italia circa 8 mila cittadini sotto i  40 anni (5.000 donne e 3.000 uomini) sono colpiti da tumore pari a circa il 3% del numero totale delle nuove diagnosi. In tale scenario la possibile comparsa di sterilità o infertilità secondaria ai trattamenti antitumorali e l’impatto psicologico sui pazienti hanno acquisito importanza crescente anche grazie all’elevata percentuale di guarigione di tumori in età pediatrica e giovanile. – E continua – a Palermo, all’Ospedale Cervello è già attivo un Centro pubblico di Oncofertilità dove un team multidisciplinare opera per tutelare il potenziale riproduttivo dei giovani pazienti oncologici mediante tecniche di congelamento dei gameti e di tessuto ovarico“. 

Nel pomeriggio, sempre nella giornata di sabato, ci si sposta a piazza Ruggero Settimo per delle iniziative aperte a tutta la città. Sarà una vera e propria festa quella dedicata ai “Bambini Preziosi” perchè nati dalla Pma ma non solo. Dalle 15,30 alle 18 nell’open village allestito per l’occasione sono previste attività di animazione per bambini, le testimonianze di coppie con storie di procreazione medicalmente assistita, dibattiti su malattie sessualmente trasmissibili, esibizioni di cheerleading, taekwondo e pole dance (quest’ultima a cura del Duo Fire reduce da Italia’s got Talent). E’ in programma, inoltre, la premiazione degli studenti delle scuole superiori palermitane che hanno partecipato al progetto di sensibilizzazione sulle malattie sessualmente trasmissibili e l’installazione della mostra sul tema della maternità della fotografa Nina Kalinova. 

Infine, saranno allestiti dei gazebo in cui sarà possibile vaccinarsi gratuitamente contro l’Hpv e discutere, in tutta privacy, con i medici sulle problematiche di infertilità e sterilità. 

A concludere la manifestazione ci saranno le esibizioni musicali di gruppi giovanili. 

Print Friendly, PDF & Email