Salto ostacoli, ”Il Parco dei Cavalieri Caccamo” è campione regionale a squadre assoluto

equitazione
Campionato Assoluto a squadre - salto ostacoli, equitazione - sicilia

È il “Parco dei Cavalieri Caccamo” il Campione Regionale a squadre assoluto 2020. Il team modicano guidato dal Campione Regionale individuale in carica Salvatore Caccamo su Joker e da Marco Guastella su Dolce Vita, Rosario Floriddia su For The Best Roy Well e Marianna Pia Bracchitta su L’Artiste de Wemmel, è stato protagonista di un barrage a due davvero mozzafiato, vinto all’ultimo con il tempo di 36”50. 

Grande successo per l’appuntamento che si è chiuso domenica 8 novembre negli impianti del Circolo Ippico Pietra dei Fiori di Buseto Palizzolo (Trapani). La manifestazione, che si è svolta a porte chiuse, rientrava tra quelle di interesse nazionale autorizzate dal CONI a seguito del DPCM del 3 novembre scorso. 

I quattro componenti della squadra prima classificata, oltre alle preziose medaglie, si sono aggiudicati la borsa di studio per l’Accademia Nazionale Federico Caprilli, presso i Pratoni del Vivaro. Un’occasione unica per vivere un’esperienza formativa dagli altissimi profili, grazie agli insegnamenti che saranno impartiti dai tecnici dell’Accademia, presieduta dal Campione olimpico Mauro Checcoli. 

Con il tempo di 38”50 al barrage la medaglia d’argento è andata ai “Fiori del Taytù”. Il team palermitano agli ordini del capo equipe Giampaolo Billeci era composto da Chiara Maria Palumbo su Logatus, Daniele Nicastri su Dindolò, Giuseppe Genuardi su Montecristo e Roberta Maria Bonura su Oh Macho Man. 

Un secondo barrage (tre le squadre a pari merito a 4 penalità: “Chiro’s Girls”; “Parco Fondo Badia” e “Cavalli e Cavalieri Selleria”) ha consentito di assegnare il terzo gradino del podio. A ottenere la medaglia di bronzo sono state le palermitane del “Chiro’s Girls”. Il team guidato da Marcella Mayer Guasti e composto da Manuela Piccolo su Heylo, Alessia Giunta su Fimosa de la Pomme, Maria Vittoria Causa su Blara e Luciana Basile su Be Famous ha concluso il tracciato decisivo senza errori e con il tempo di 39”44. A consegnare le medaglie del Campionato assoluto, che ha visto al via ben 27 squadre, è stato il Presidente del Comitato Regionale FISE Sicilia, Fabio Parziano, insieme al Consigliere federale Ettore Artioli. 

CAMPIONATO A SQUADRE BREVETTO

È servito un barrage per l’assegnazione delle medaglie del Campionato a squadre Brevetto. Tre compagini agguerritissime si sono date battaglia nel tracciato decisivo, al termine del quale grande successo e medaglia d’oro per “Le Drepanine”. Il team del Circolo Ippico Drepanum di Trapani, composto da Simona Navetta su Welano-T, Noemi Sugameli su Welano-T, Michele Cusenza su Bagier IV, e Iris La Rocca (capo equipe) in sella ad Aspen 21, è stato l’unico a riuscire a chiudere senza alcuna penalità il barrage conclusivo, chiudendo senza errori il Campionato.

Sono del Riders Club di Palermo la medaglia d’argento e quella di bronzo. Il Team del circolo ippico palermitano (capo equipe Filippo Infantino) e composto da Ninfa Critti su Lucky Graf, Ginevra Infantino su Louisiana, Aurora Rosa Caruso su Unfolamour du Soir e Beatrice Infantino su Silver ha chiuso con 4 penalità totali e il tempo di 32”46. È dei “Cuccioli del Riders Club”, sempre agli ordini di Filippo Infantino, la medaglia di bronzo. A comporre la squadra sul terzo gradino del podio sono stati Riccardo Di Pasquale su Igwane de Beva, Maria Francesca Di Maio su Borghof’s Lieke, Riccardo Allò su Cloverhillecho e Isabella Spatola su Zufolo. Grande successo anche per questo Campionato Brevetto che ha visto alla partenza ben 19 team provenienti da tutta la regione.   

Pienamente soddisfatto della riuscita dell’evento il Presidente del Comitato FISE Sicilia, Fabio Parziano. “Abbiamo assistito a due grandi giornate di sport in un’atmosfera resa davvero unica dall’ottimo lavoro svolto dal comitato organizzatore che si è dimostrato assolutamente all’altezza delle aspettative. Due splendide giornate di sole, poi, hanno accompagnato le prestazioni agonistiche di cavalieri e amazzoni nell’appuntamento di interesse federale che ha visto al via oltre 200 binomi. Ho apprezzato – ha aggiunto Parziano – la compostezza del mondo dell’equitazione siciliana, capace di praticare lo sport nel più assoluto rispetto delle norme previste dall’ultimo DPCM per il contenimento del contagio. È certamente un momento molto particolare, ma anche il nostro settore deve fare la sua parte. Ai vincitori degli ambiti titoli vanno i miei complimenti a nome di tutto il consiglio regionale. A chi, invece, ha vinto la borsa di studio per l’Accademia nazionale Federico Caprilli, l’augurio di vivere al meglio questa esperienza formativa unica su cui il Comitato FISE Sicilia ha voluto investire per i propri giovani”.