lunedì, 17 Gennaio 2022
spot_img
HomesportRunning Sicily Coppa Conad: a Trappeto vittoria per Dario Cucchiara e Maria...

Running Sicily Coppa Conad: a Trappeto vittoria per Dario Cucchiara e Maria Grazia Bilello

Vittoria di tappa a Trappeto per Dario Cucchiara tra gli uomini e Maria Grazia Bilello tra le donne, mentre il successo finale nell’VIII edizione del Running Sicily-Coppa Conad è stato appannaggio della Marathon Monreale nella classifica a squadre maschili e della Trinacra Palermo tra le donne. Cala il sipario sull’edizione 2021 del circuito internazionale di corsa su strada organizzato dall’Asd Agex di Nando Sorbello che, dopo la sospensione nel 2020 per la pandemia, ha regolarmente condotto in porto quest’anno la manifestazione.

Dopo la Maratonina di Terrasini e la Palermo International Half Marathon, nella prova conclusiva, il grande protagonista è stato Dario Cucchiara, dell’ASD Sportamatori Partinico. L’allievo di Tommaso Ticali, con 36:29, ha tagliato per primo il traguardo dopo che, per 3 dei 4 giri in programma del X Trofeo Podistico per le antiche vie di Trappeto (10 Km. in tutto), era rimasto in “compagnia” di Giovanni Soffietto e Vincenzo Giangrasso. L’allungo nell’ultima tornata, tanto quanto basta per certificare una stagione felice per Cucchiara.

“Nella Mezza Maratona di Valencia ho stabilito quest’anno il mio personale con 1h15’ ed a Bagheria di recente (il 14 novembre scorso nel Trofeo del Mare, ndr) ho centrato anche il mio record nella 10 km. con 34:04 – ha sottolineato l’atleta della Sportamatori Partinico –  sono molto soddisfatto e felicemente sorpreso di una vittoria che mi inorgoglisce”. Sul traguardo di Piazza Municipio, Cucchiara ha preceduto Giovanni Soffietto dell’Universitas Palermo (36:44) e Pietro Paladino della Polisportiva Ingargiola (37:04).

Tra le donne, Maria Grazia Bilello dell’Universitas Palermo ha fatto corsa a sè, chiudendo in 41:22 davanti a Emily Inzirillo dell’Equilibra Running Team Palermo seconda in 44:21 e Simona Sorvillo della Trinacria Palermo, terza in 44:45.

Sul traguardo di Piazza Municipio, festa anche per i due atleti di 88 anni Francesco De Trovato ed Antonino Macaluso, arrivati nell’ordine nella categoria over 85. “Cosa rappresenta la corsa? E’ vita – ha risposto Trovato – mi alleno due volte la settimana e durante il lockdown per tenermi in forma correvo nello scantinato di casa. Spero che il prossimo anno si torni a correre regolarmente e ci si possa nuovamente abbracciare, perché le gare sono solo un pretesto per stare insieme all’aria aperta con tanti amici”.

Il X Trofeo Podistico per Le Antiche vie di Trappeto è stato organizzato da Rodoldo Nacci dell’ASD Atletico Partinico.

L’intera “carovana” del Running Sicilyu-Coppa Conad si è trasferita nel primo pomeriggio nella Real Cantina Borbonica di Partinico dove si è celebrato il classico momento tra presente e futuro. Il prossimo anno, la IX edizione del circuito su strada sarà, nuovamente, incentrata su 4 tappe: il via l’8 maggio con la XX Maratonina di Terrasini (in programma anche il traguardo sui 14 Km.), poi il 22 maggio il ritorno a Capo d’Orlando con la X Mezza Maratona (e 10 Km.), quindi il 16 ottobre la IX edizione della Palermo International Half Marathon con partenza ed arrivo a Mondello attraverso un circuito che vedrà gli atleti transitare per il Parco della Favorita fino a Piazza Castelnuovo. L’epilogo ancora una volta a Trappeto con l’XI Trofeo “Per le Antiche Vie di Trappeto (10 Km.) il 4 dicembre 2022.

“Dopo gli ottimi risultati ottenuti in una stagione in cui la pandemia ancora ha condizionato la nostra vita – ha detto Nando Sorbello – ci proiettiamo con ancora maggiore fiducia al 2022. Il calendario è, già, pronto e siamo convinti di potere offrire agli atleti un circuito che coniuga, come sempre, l’amore per la corsa con quello per la natura”.

Nel salone conferenze della Real Cantina Borbonica sono stati premiati tutti i vincitori di categoria del 2021. Le classifiche finali del circuito sono state stilate nel rispetto della somma dei migliori 2 punteggi ottenuti nelle 3 tappe.

A PARTINICO LA X EDIZIONE DEL PREMIO AZZURRI D’ITALIA

Da Gaspare Polizzi a Michele Basile e Tommaso Ticali, da Maria Tranchina alle sorelle La Barbera, da Pino Bommarito a Rachid Berradi, da Riccardo Meli ad Ala Zoghlami. I protagonisti di ieri e di oggi dell’Atletica Leggera siciliana sono saliti sul palcoscenico della Real Cantina Borbonica di Partinico per la X edizione del Premio Azzurri d’Italia, organizzato dalla sezione di Palermo dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici ed Azzurri d’Italia, presieduta da Antonio Selvaggio, con la collaborazione del Consigliere nazionale, Nando Sorbello. 

“Volevano da tempo dedicare un’intera edizione del Premio all’Atletica Leggera – ha detto Antonio Selvaggio – la pandemia ci ha costretti lo scorso anno a rinviare la manifestazione, ma oggi siamo felici di avere riunito molti dei protagonisti di straordinarie imprese che ci hanno fatto gioire”.

Imprese come quelle della staffetta 4X100 azzurra, vincitrice della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, allenata da Filippo Di Mulo, presente a Partinico per ricevere il Premio degli Azzurri. “Dopo la gara individuale, Tortu era davvero giù di morale – ha raccontato Di Mulo ad una platea di esperti – il mio compito è stato di dargli motivazioni, spiegando a Filippo che poteva entrare nella storia grazie ad una staffetta che aveva enormi potenzialità. La finale? Ci siamo detti che un posto fuori dal podio sarebbe servito a poco ed abbiamo tirato i cambi al massimo. Il rischio è stato notevole, ma la prestazione è stata eccellente con una medaglia d’oro che ha inorgoglito tutti”.

La consegna dei riconoscimenti ai protagonisti dell’Atletica Leggera siciliana, è stata preceduta da un momento di dibattito curata dal giornalista, Nino Randazzo, e che ha visto gli interventi di Michele Bevilacqua, Vittorio Di Simone, Gaspare Polizzi e dei giornalisti Guido Fiorito e Rosario Mazzola.

Questo l’elenco completo dei premiati:

CATEGORIA ATLETI:, Ala Zoghlami; Giuseppe Bommarito; Maria Tranchina; Rachid Berradi, Barbara La Barbera, Silvia La Barbera, Antonio Selvaggio, Giovanni D’Aleo, Raffaele Di Maggio, Fabrizio Vallone e (alla memoria) Luigi Zarcone (assenti per motivi personali Totò Antibo e Simona La Mantia che saranno premiati successivamente).

PREMIO “ROBERTO CECCHINATO”: Riccardo Meli.

CATEGORIA TECNICI: Gaspare Polizzi; Filippo Di Mulo; Michele Basile; Nicola Siracusa, Francesco Siracusa, Tommaso Ticali e Francesco La Versa.

CATEGORIA DIRIGENTI E “ALLA CARRIERA”: Luigi Patronaggio (assente per motivi di lavoro); Michele Bevilacqua; Giuseppe Piraino e Gaetano Piraino.

CATEGORIA GIORNALISTI: Guido Fiorito e Rosario Mazzola.

CORRELATI

Ultimi inseriti