Puliamo Partanna Mondello: i ”Gilet verdi di borgata” eroi per due giorni a tutela dell’ambiente

Gilet verdi al lavoro
Gilet verdi al lavoro

In un periodo storico e politico in cui il ”gilet”, ad onor di cronaca, è diventato un simbolo di lotta, c’è chi, quel gilet, lo indossa per un fine pacifico: è il caso dei “gilet verdi di borgata” che, a Partanna Mondello e Mondello, a Palermo, si sono uniti per pulire strade, giardini e vie.

Il gruppo, che nasce da Facebook, si pone come soluzione “dal basso” ai problemi provocati dalle inefficienze amministrative e da cittadini non curanti dell’ambiente, attraverso una “pacifica chiamata alle armi” dei volontari residenti nei quartieri interessati.

L’obiettivo è quello di radunare, appunto, volontari tra residenti e non, per intervenire “su determinate criticità ed urgenze del territorio con azioni concrete, veloci ed efficaci”, come si legge proprio sul social network. A scanso di equivoci, gli ideatori dell’iniziativa precisano che la scelta cromatica verde del vestiario è relativa al colore dell’ambiente e non ha valore politico.

Guanti e materiale da lavoro

Gli interventi si sono svolti nelle mattinate di ieri e oggi, e hanno previsto la pulizia di via Ciane e delle strade limitrofe e gli spazi da Villa Wirz alla piazza di Partanna Mondello. Gli organizzatori hanno, inoltre, precisato che i volontari hanno portato loro stessi il materiale e gli attrezzi necessari, nonché i guanti da lavoro, scarpe chiuse e vestiario comodo.

Le due borgate marinare sono piene di criticità ormai storiche, e gli interventi di questo gruppo “verde” hanno avuto proprio lo scopo di potersi occupare di ognuna di esse: buche, marciapiedi malmessi e illuminazione assente, costruzione di una rete di segnalazioni a tutto campo per sollecitare l’Amministrazione pubblica e la cittadinanza ad intervenire.

Partanna Mondello

Il gruppo ha, inoltre, annunciato che l’impegno con scopa e rastrello sarà accompagnato dalle denunce formali: “Sulle inadempienze e sulle responsabilità degli Enti e delle Aziende comunali che non adempiono ai loro compiti – scrive su Facebook “Mondello merita di più” – agiremo parallelamente con azioni legali tramite il Tribunale del Consumatore – Sede Nazionale, sede di Palermo (a Partanna Mondello)”.