‘Psicologi in piazza’ domani fa tappa a Palermo

Un lungo pomeriggio all’insegna del benessere psicologico tra laboratori per grandi e piccoli, momenti di intrattenimento, riconoscimenti, incontri e flash mob.

Locandina 'Psicologi in piazza' Palermo
Locandina 'Psicologi in piazza' Palermo

Dopo il successo delle prime due tappe – Catania e Messina – domani, sabato 20 ottobre, ‘Psicologi in piazza 2018‘ arriva a Palermo. Dalle 17 alle 22, infatti, piazza Verdi ospiterà il “village” dell’iniziativa – inserita all’interno della manifestazioni per la “Giornata nazionale della Psicologia” – promossa dall’Ordine degli Psicologi della regione siciliana con il patrocinio dell’assessorato regionale alla Salute e i Comuni di Agrigento, Catania, Messina, Palermo e Trapani. Il prossimo sabato, 27 ottobre, sarà la volta di Agrigento e Trapani.

Un lungo pomeriggio all’insegna del benessere psicologico e alla promozione della figura dello psicologo – spesso, erroneamente, correlata ad un’idea di disagio – come professionista che contribuisce al potenziamento di tutte quelle competenze e risorse che promuovono il benessere del singolo e della comunità, prime fra tutte quelle relazionali.

Nel corso delle 5 ore, le varie associazioni coinvolgeranno con varie attività tutti i cittadini, dai più piccoli ai più grandi. Ci saranno laboratori, “giochi” psicologici per l’orientamento, incontri, performance artistiche per concludere con il flash mob “Uniti nell’ascolto”.

Il programma di piazza Verdi partirà alle 17 con l’apertura degli stand delle venti associazioni presenti, seguiranno i saluti istituzionali. Alle 18, cerimonia di consegna del riconoscimento OPRS al corpo delle Guardie Costiere – Capitaneria di Porto di Palermo nella persona dell’Ammiraglio Comandante Salvatore Gravante, per “Il costante impegno profuso nelle operazioni di soccorso e salvataggio in mare, nel pieno rispetto e tutela della dignità delle persone, mostrando un forte senso di responsabilità e di solidarietà”.

Subito dopo sarà la volta del riconoscimento alla dottoressa Margherita Spagnuolo Lobb direttore dell’Istituto di Gestalt HCC Italy, psicoterapeuta che è stata insignita da poco anche del premio internazionale della Association for the advancemnet of gestalt therapy.

Il riconoscimento alla carriera, consegnato lo scorso agosto a Toronto e assegnato per la prima volta ad una donna e ad un’europea, non fa che dare lustro alla psicologia italiana e soprattutto siciliana. Alle 20,15 Tommaso Gioietta interpreterà un monologo sulla vita tratto dal film “Il curioso caso di Benjamin Button”.

A seguire la consueta cerimonia di accoglienza dei nuovi iscritti all’Ordine e recita dell’Impegno solenne dello psicologo. A moderare i vari momenti in scaletta, ci sarà la giornalista Alessandra Turrisi, professionista sensibile, da sempre attenta a tematiche sociali legate alla tutela dei diritti umani, alla solidarietà e all’ascolto.

Tema della campagna 2018, è Ascoltarsi ed ascoltare: la persona al centro della propria vita ovvero imparare ad isolare i “rumori” che bombardano dall’esterno o assillano dall’interno, per realizzare l’importanza della dimensione dell’ascolto e rimettere la persona al centro della vita.

“Ascoltare – spiega Fulvio Giardina, presidente regionale e nazionale dell’Ordine degli psicologi – è il valore imprescindibile di ogni relazione umana. In una società sempre più tecnologica, l’ascolto virtuale deve essere sostituito dall’ascolto reale. Concreto. Fisico.

L’idea di rimettere la persona al centro delle propria vita e delle relazioni, ci ha portato a recuperare il senso metaforico della piazza, come luogo d’incontro, di interrelazione, di ascolto e confronto. La piazza fisica, vera, che ha caratterizzato il nostro sviluppo sociale piuttosto che quelle virtuali che esistono nella rete e che tendono a de-umanizzare i rapporti. Le nuove tecnologie, sotto moltissimi aspetti, sono indispensabili e non possiamo farne a meno o tornare indietro, ma è necessario trovare il modo equilibrato per convivere con esse”.

L’importanza e l’attualità di queste tematiche – unitamente alla volontà di favorire e sviluppare una corretta informazione su temi sensibili come la promozione della persona, delle relazioni umane, della buona convivenza, la lotta alle diverse forme di disagio e fragilità, il benessere dei singoli, delle organizzazioni e delle comunità – hanno portato l’Ordine a fare scendere nelle 5 piazze (Agrigento, Catania, Messina, Palermo, Trapani) i propri professionisti e le associazioni che promuovono il benessere psicologico.

Tra le iniziative inserite nel programma della “Giornata nazionale della psicologia” anche Studi aperti in cui gli psicologi aprono le porte dei propri studi professionali per incontri di informazione e consulenza gratuiti.

I cittadini potranno individuare – in relazione alla propria provincia – i professionisti che hanno aderito al progetto. Sarà possibile, dunque, rivolgersi a psicologi che operano nei più svariati settori coprendo l’intero arco di vita e tutte le dimensioni della vita umana. Sono in Sicilia, sono più di 800 i professionisti che hanno aderito all’iniziativa, circa 8000 in tutta la nazione.

Print Friendly, PDF & Email