domenica, 28 Novembre 2021
spot_img
HomeevidenzaPresentata quarta lista al candidato Ferrandelli, "Palermo al centro"

Presentata quarta lista al candidato Ferrandelli, “Palermo al centro”

Palermo 31.03.2017 – Si chiama “Palermo al centro”, la quarta lista a sostegno del candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli, presentata questa mattina nel comitato elettorale del leader de “I Coraggiosi” in piazza Luigi Sturzo. Il logo rievoca le forme architettoniche di San Giovanni degli Eremiti.

Una lista, che reputo di grande valore politico, che comprende imprenditori, commercianti, professionisti, avvocati, quanti insomma vogliono rappresentare in prima persona e lavorare per il bene e il futuro di Palermo” esordisce il candidato sindaco.

Ci sono anche diverse persone che avevano cariche istituzionali in altri paesi  – continua – e che hanno deciso di ritornare nel proprio Paese per cambiarlo in meglio”.

 Tra i nomi divulgati Fabio Niosi, ex assessore ai progetti internazionali di Alto Nanay in Perù, Daniela Blandi, imprenditrice nel settore della ristorazione, Giuseppe Abbruscato docente di informatica, Francesco Galifi, sindacalista di Banca Carige, Fabio Riccobono, ufficiale dell’esercito e psicologo, Paolo Fiore, rappresentante di prodotti alimentari.

Su Miccichè e Cuffaro, sulla “vecchia politica” – come hanno polemizzato alcuni – il leader de “I coraggiosi” precisa “Sono semplicemente forze politiche che si misurano in campo. Io voglio rendere noti tutti i passaggi, non voglio come spesso accade ‘ammucciare’. Chiaramente si devono considerare soluzioni differenti, ma di fatto la politica non è altro che evoluzione. Noi su questa direzione abbiamo un programma scritto insieme ai palermitani e abbiamo fortemente voluto che i cittadini sapessero da chi siamo sostenuti e che avessero chiarezza sulle liste. Non vogliamo mortificare le identità, ma vogliamo distinguerle”.

Sul sostegno “mediano” da poco esternato alla stampa da Cuffaro, Fabrizio Ferrandelli aggiunge “la simpatia da parte di Cuffaro verso la mia candidatura è nota e risaputa, poi credo poco alle esternazioni dette così alla stampa, per me conta la sostanza”.

Mentre sugli avversari politici incalza “la risposta politica dei cinque stelle non è preponderante sulla città. Palermo è polarizzata, la mia partita è solo con Orlando. La mia candidatura anche per questo è una candidatura di rottura con il passato e di innovazione”.

CORRELATI

Ultimi inseriti