Premio Strega 2016: la cinquina finalista per luglio e la giovane premiata.

E c’eravamo anche noi, ieri sera, alla diretta in streaming di Rai Letteratura a Casa Bellonci. L’esclusivo Club degli Amici della Domenica ovvero i 400 giurati affiancati anche dai 40 lettori fortiarton143758 indicati dalle librerie indipendenti italiane (aderenti alla A.L.I.) e i  20 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, a partire dalle 21, ora d’inizio spoglio delle schede della prima votazione, ha espresso il suo verdetto. Sono gli scrittori Edoardo Albinati (202 voti) con “La scuola cattolica” (Rizzoli), Eraldo Affinati (160 voti) con “L’uomo del futuro” (Mondadori), Vittorio Sermonti (156 voti) con “Se avessero” (Garzanti), Giordano Meacci (136 voti) con “Il cinghiale che uccise Liberty Valance” (Minimum Fax) ed Elena Stancanelli (102 voti) con “La femmina nuda” (La Nave di Teseo) i finalisti del Premio Strega 2016. Il Club dei giurati, presieduto quest’anno da Nicola La Gioia, vincitore del Premio Strega 2015 con il romanzo “La Ferocia” (Einaudi),  ha iniziato alle ore 21 lo spoglio delle schede del più prestigioso e storico Premio Letterario italiano, giunto alla sua 70a edizione, che ha portato alla individuazione dei cinque finalisti che l’8 luglio prossimo si contendresizereranno, nella nuova sede dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e non come per le passate edizioni a Villa Borghese, la fatidica bottiglia che suggella l’acquisizione del premio. Per la cronaca, 76 sono solo state le schede cartacee espresse su 460 voti complessivi, 4 le schede decretate nulle, e il resto pervenute online. A partire dal 20 giugno prossimo sarà possibile per i giurati tornare a votare ancora online per la seconda e ultima votazione fra i cinque scrittori designati stasera, mentre la votazione con la scheda cartacea, lo scrutinio dei voti e la proclamazione del vincitore si terrà la notte del fatidico secondo venerdì di Luglio. Nel frattempo, e in attesa della parata finale, già il 13 giugno scorso si è avuto un primo responso certo con  Rossana Campo, vincitrice della terza edizione del Premio Strega Giovani, iniziativa promossa dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti S.p.A.con il sostegno di Roma Capitale, Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo e BPER Banca, la quale è stata proclamata, con il romanzo “Dove troverete un altro padre come il mio”(Ponte alle Grazie), vincitrice dellaRossana-Campo-la-vincitrice-della-terza-edizione-del-Premio-Strega-Giovani-600x300 corrente edizione alla presenza della presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini, nel corso di una cerimonia svoltasi a Palazzo Montecitorio. Quello di Rossana Campo è stato il libro più votato da 500 ragazze e ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni  in rappresentanza di 50 licei e istituti tecnici diffusi su tutto il territorio italiano e pure all’estero a Berlino, Bucarest e Parigi. Gli studenti, raccolti in gruppi di lettura di 10 per scuola, hanno anche letto le 12 opere concorrenti al 70mo Premio Strega, che stasera (dopo lo spoglio) sono state ridotte alle sole 5 finaliste, e inviato il loro voto per via telematica. Alla giovane vincitrice, comunque, un’altra passerella verrà concessa durante la serata conclusiva del Premio Strega all’Auditorium, dove riceverà in consegna il Premio assegnato, in questa 3a edizione dello Strega Giovani, cioè un assegno di 3.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email