Politiche sociali, a Carini siglato accordo comuni-sindacati per la programmazione

L’avvio di una concertazione con incontri periodici e tavoli tematici che portino alla programmazione delle politiche sociali più adeguate sulla base delle esigenze del territorio. E’ quanto prevede il protocollo d’ìntesa siglato oggi nella sede del Comune di Carini, dai sindacati Cgil Cisl Uil Palermo, le federazioni dei Pensionati Fnp Cisl, Uilpensionati e Spi Cgil e a nome dei sei comuni che fanno parte del Distretto sociosanitario (Carini, Cinisi, Capaci, Terrasini, Isola delle Femmine e Torretta), dal sindaco di Carini Giuseppe Monteleone.

L’obiettivo sarà quello di coordinare le misure da attivare per affrontare le emergenze nel settore del sociale. “Individueremo insieme i bisogni specifici dei cittadini sul fronte delle politiche sociali in modo da far confluire verso quegli obiettivi tutti i fondi destinati al settore”,  spiegano i segretari di Fnp Cisl, Spi Cgil, Uilpensionati, Mimmo Di Matteo, Concetta Balistreri e Alberto Magro insieme ai segretari territoriali di Cgil e Cisl Alessia Gatto e Massimo Santoro. Fra gli obiettivi che saranno affrontati con tavoli tematici, dunque, la non autosufficienza, la disabilità, la sorveglianza attiva degli anziani e la disponibilità ed accesso ai servizi socio assistenziali e socio sanitari.

“Verranno monitorate le modalità di attuazione dei vari provvedimenti per verificarne i tempi e gli incontri serviranno anche a valutare l’efficacia dei provvedimenti nel settore sociale e i risultati. Ci auguriamo che con la concertazione si possa davvero migliorare la vita di chi affronta mille difficoltà, e che spesso non ha ricevuto dai comuni l’assistenza adeguata” concludono i sindacati.

Print Friendly, PDF & Email